×

Castello Sforzesco Milano: la storia della fortezza

Condividi su Facebook

Il Castello Sforzesco è uno dei monumenti più visitati dai turisti che accorrono in città: gli orari e gli eventi organizzati.

castello sforzesco milano

Il Castello Sforzesco di Milano è un importante complesso fortificato noto tra le varie attrazioni storiche-culturali della città che lo ospita. Con questa guida andremo a vedere nel dettaglio la sua storia, le sue origini ma soprattutto quali eventi accoglie e quali orari rispetta.

Castello Sforzesco di Milano

Nato nel quindicesimo secolo grazie alla volontà di Francesco Sforza ricoprì un ruolo chiave tra il cinquecento ed il Seicento, rientrando tra le cittadelle militari d’Europa più importanti. Il più antico fortilizio presente ella struttura si chiama di Porta Giovia e venne costruito per essere usato come rocca difensiva nel periodo storico che va fra il 1360 e il 1370 da Galeazzo II Visconti. La struttura divenne poi residenza della famiglia.

Nel 1447 con la morte dei Visconti Milano diventa Repubblica Ambrosiana, la rocca della tirannide fu smantellata e le pietre ricavate dalla demolizione vennero usate per saldare i creditori e ripristinare le vecchie mura cittadine. Nel 1450, Milano accoglie nel suo perimetro il condottiero Francesco Sforza, generale e consorte dell’ultima figlia dei Visconti, di nome Bianca Maria. Questo evento determina la riedificazione del Castello. Sedici anni dopo, con Galeazzo Maria, una sezione del Castello venne allestita come vera e propria residenza signorile: la Corte Ducale, una sorta di rocca nella rocca.

Nel 1499 con il nuovo dominio francese, seguirono anni di lotte e occupazioni del Castello, dove ovviamente la costruzione subì non pochi danneggiamenti. Così nel 1521, la Torre del Filarete, alloggio di munizioni, trovò la distruzione a causa di un fulmine, causando morti e danni irreversibili alla struttura. Nel 1526 con il pieno dominio spagnolo, il Castello venne circondato e protetto da una imponente fortificazione a forma di stella, dotata al suo interno di depositi di viveri e acqua.

Nel 1706 con la dominazione austriaca, l’edificio mantiene il suo ruolo militare e decenni dopo, nel periodo storico delle cinque giornate divenne sede della guarnigione austriaca e nelle giornate che intercorrono tra il 18 ed il 22 marzo 1848 il Castello venne interamente saccheggiato dal popolo.

Gli eventi

Tra gli eventi più quotati di questa attrazione culturale milanese troviamo Bimbi al Castello, un appuntamento fisso di ogni prima domenica del mese dedito a favole, indovinelli e segreti del Castello per tutti i bambini dai tre anni ai dieci anni.

Tra le mostre più affascinanti e importanti invece troviamo: l’Atelier di Leonardo ed il Salvator Mundi insieme a quella dedicata a Leonardo e la sua scrittura, ovvero Una scrittura allo specchio.

Tra gli appuntamenti notturni invece troviamo Una Notte al Castello, una visita museale munita di video interattivi per scoprire tutti i segreti della struttura.

Gli orari

Il Castello Sforzesco di Milano è aperto tutti i giorni dalle 7 del mattino fino alle 19.30.

Per quanto riguarda i musei, l’ingresso è previsto dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle ore 17.30 con l’ultimi accessi fattibili entro le ore 17. Fa eccezione il Museo d’Arte Antica che lascia gli ingressi aperti solo fino alle ore 16.30.

L’ingresso è sempre a pagamento: 10€ per l’intero, 8€ per il ridotto e al modico prezzo di 5€ ogni prima domenica del mese. Ingresso gratuito invece ogni primo e terzo martedì del mese dalle ore 14.

Per arrivare all’aspetto attuale l’edificio ha subito numerose ristrutturazioni, le ultime iniziate nel 2010 e che tutt’oggi si perfezionano attraverso l’attento controllo di esperti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche