×

Ristoranti stellati Milano: la Guida Michelin 2022

Almeno una stella per 16 ristoranti meneghini

Enrico Bartolini al Mudec

La Guida Michelin svela le novità sui ristoranti stellati. La cerimonia della 67esima edizione si è tenuta in diretta streaming dal Relais Franciacorta di Corte Franca. Alla presentazione degli chef stellati, non poteva mancare il presidente del Consorzio Franciacorta, Silvano Brescianini, che ha dichiarato: “Per noi è un onore ospitare l’eccellenza della ristorazione e della cucina italiana.

L’alta cucina è la punta di diamante di un sistema complementare, che valorizza lo stile e il gusto italiano nel mondo”.

Guida Michelin Milano, i ristoranti con tre stelle

In cima alla classifica, tra i ristoranti stellati meneghini, troviamo quello diEnrico Bartolini al Mudec. Lo chef di via Tortona 56 riconferma -insieme ai colleghi italiani- le sue tre stelle. Bartolini al Mudec è l’unico ristorante con tre stelle a Milano: situato al terzo piano del Museo delle Culture, garantisce un servizio attento e cortese.

Guida Michelin Milano, i ristoranti con due stelle

  • Seta by Antonio Guida

Il ristorante si trova in via Monte di Pietà 18. La cucina di Guida unisce i sapori di terra e mare, amalgamando i gusti del nord e i profumi del sud. Lo chef rende omaggio a Milano dedicandole uno speciale dessert: un Campari con pompelmo e ciliegia bianca. La carta dei vini offre grandi etichette.

  • Il Luogo di Aimo e Nadia

In via Montecuccoli 6, l’atmosfera è sobria e contemporanea.

I piatti sono elaborati e si ispirano alla tradizione italiana, la professionalità è alta. La novità? Il “Theatrum dei Sapori”, una saletta con una cucina professionale per show cooking su richiesta ed eventi privati.

Guida Michelin Milano, i ristoranti con una stella

  • Contraste

Situato in via Meda 2, l’elegante ristorante offre due menù tra cui scegliere: uno con le ricette classiche del cuoco e uno con proposte a sorpresa. Una cucina di contrasti tra temperature e consistenze adatta a chi predilige un’esperienza gastronomica ricca di sfide e sorprese.

La sala regala un mix di elementi antichi e moderni, dal camino ai quadri, per un’esperienza indimenticabile.

  • Cracco

Di fronte all’Ottagono, in Galleria Vittorio Emanuele II, Cracco riserva uno spazio a proposte a base di uova, dai tuorli fritti a quelli marinati. Immancabile il tradizionale riso allo zafferano e il vitello alla milanese. I clienti sono accolti tra stucchi e affreschi: da visitare la cantina sotto il camminamento della Galleria.

  • Felix Lo Basso Home & Restaurant

Una stella guadagnata anche per il ristorante Felix Lo Basso, in via Carlo Goldoni 36. Ispirato al Nord Europa, presenta un lungo menu -12 portate- che cambia regolarmente: prezzo fisso ed orario comune di inizio cena per tutti. La taverna-cantina rende omaggio ai vini prodotti in Canton Ticino dalla sua socia.

  • Iyo

In via Piero della Francesca 74, la cucina giapponese di Iyo si dedica a rivisitazioni della gastronomia nipponica mixandola con la nostra cultura nazionale. La scelta alla carta è veramente vasta: il personale qualificato non potrà che aiutarvi nella scelta, in base ai vostri gusti. Ovviamente, non mancano sashimi e tempura.

  • Innocenti Evasioni

L’atmosfera elegante in via privata della Bindellina attribuisce al locale un’aura moderna. Le ricette sono fantasiose, l’impiattamento super. La carta presenta una linea gastronomica italiana e moderna di terra e mare, da degustare in un inaspettato giardino Zen, ricco di varie specie botaniche e giochi d’acqua.

LEGGI ANCHE: Bartolini apre Anima, il nuovo ristorante di Milano con Aliberti

Leggi anche

Contents.media