×

Guida Michelin 2021: i nuovi ristoranti stellati di Milano

Condividi su Facebook

E' uscita la nuova Guida Michelin 2021: ecco tutti i ristoranti di Milano che hanno ricevuto o perso una stella quest'anno.

guida michelin 2021 milano
guida michelin 2021 milano

E’ una costellazione quella nata a Milano dopo la cerimonia della Guida Michelin 2021 e che ha assegnato in città ben 3 stelle al Mudec Restaurant, 2 stelle a 4 ristoranti e 1 stella a ben 12 ristoranti meneghini. Scopriamo insieme le novità di quest’anno, tra nuovi premi, nuovi ingressi e chi invece ha perso la stella.

I risultati della Guida Michelin 2021 a Milano

Sono tantissimi gli stellati dalla Guida Michelin a Milano per il 2021. Unico ristorante ad ottenere tre stelle è il Mudec Restaurant dello chef Enrico Bartolini. Una conferma meritata per lo chef che detiene il record delle tre stelle dall’anno scorso e l’unico ad avere tre stelle in città.

Ottiene invece una meritata e innovativa stella verde lo chef Davide Oldani.

Questo innovativo premio è stato concepito per premiare coloro che si distinguono per l’attenzione posta nei confronti della sostenibilità in cucina. “Lo chef porta in tavola una cucina pop, ma al tempo stesso accessibile e sostenibile: niente sprechi, quindi, ma sfruttamento del prodotto al massimo consentitospiegano alla consegna della stella verde.

Oldani e il suo ristorante D’O inoltre è anche uno dei quattro vincitori a ricevere le due stelle Michelin.

Due stelle consegnate anche allo chef Antonio Guida e il suo ristorante Seta, al ristorante Vun, gestito dallo chef Andrea Aprea e al ristorante Il luogo di Aimo e Nadia.

Dodici infine i ristoranti con una stella tra cui una new entry, il ristorante Aalto, la cui cucina p a cura dello chef Takeshi Iwai. Confermata una stella ai ristoranti: Berton, Contraste, Cracco, Innocenti evasioni, It Milano, Iyo, Joia, L’Achimia, Sadler, Tano passami l’olio, Viva Viviana Varese.

Perdono invece una stella i ristoranti: Lume by Luigi Taglienti, Il Ristorante Trussardi alla Scala, Tokuyoshi e Felix Lo Basso.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media