×

Panini di Mare, “Fish different”: i due indirizzi a Milano

Condividi su Facebook

Panini di Mare è il fast food di qualità che si può trovare in due diverse sedi a Milano: Porta Ticinese e zona Isola.

Panini di Mare è il primo franchising in Italia – e anche a Milano – a portare la cucina di pesce in versione sana, veloce e di qualità. L’idea è quella di Mario Ottaviano che, affiancato dalla socia Ersilia Montalto, ha deciso di portare nella nostra città dei prodotti ittici di ottima qualità.

Sommando la bontà delle materie prima del sud al tempo a disposizione dei clienti meneghini, si ha un risultato fantastico.

Panini di Mare a Milano

Così il Panini di Mare fa ingresso nel vasto panorama culinario della nostra città, ormai saturo di proposte. Ma cosa fa la differenza? Sicuramente il laboratorio attiguo alla sala del ristorante, dove una squadra di esperti lavora quotidianamente per portare una proposta sempre diversa e ricca di novità.

Altro valore aggiunto è la proveniente della materia prima. Il percorso e il trattamento riservato a ogni prodotto è riportato dal menu, in modo che ogni cliente possa essere informato su qualsiasi cosa decida di ordinare. Le novità continuano grazie al lavoro della bartender Debora Giudici che ha pensato e inventato una serie di cocktail perfetti per la catena. Per esempio il Gin Tonic con sciroppo di nero di seppia o la miscela di bisque di scampi, tabasco, pomodoro e bordura di bottarga.

Gli indirizzi prescelti per questa esperienza culinaria sono via Garigliano 8 e via Edmondo De Amicis 9. Tra le pareti di Panini di Mare si respira un’aria rilassante, in un ambiente abbastanza piccolo, ma arricchito dai tavolini all’aperto, perfetto per le giornate di sole. Il menu spesso è riportato su una lavagnetta all’ingresso.

Il menu di pesce

Per darvi un’idea di cosa si mangia in questo ristorante di pesce, vi raccontiamo di alcuni panini.

Ogni sandwich ha un nome particolare che rimanda alla materia prima utilizzata per farcirlo. Per esempio il Tentacolo racchiude in due fette del polpo alla griglia con cipolla caramellata. Bisogna viaggiare un po’ più di fantasia per capire cosa contenga il Pulp Fiction che, ispirandosi al celebre film di Quentin Tarantino, abbina il polpo alla griglia con peperoni. L’esotico, sempre a base di polpo, ma arricchito con curry, zenzero e misticanza.

Cambiando completamente stile ci imbattiamo nel Gamberotto, con salame di gambero, rucola, olio, sale, pepe e lime. Il kebab di pesce con pomodorini e salsa yogurt si chiama Istanbul e il panino con filetto di tonno Pantelleria.

Ma non ci sono solamente panini, ma anche insalatone, carpacci e altre proposte leggere. Mancano ovviamente i primi e i secondi che richiederebbero più tempo sia per la preparazione che per mangiarli. Quindi l’insalata Pulp mette insieme il polpo alla griglia con la misticanza, i pomodorini secchi e le gustosissime cipolle di tropea. La Sicilia non può che essere composta da un filetto di tonno, crostini di pane e semi di girasole. Infine, la Nordica, ha del salmone condito con cetrioli, olive, mais e pomodorini. Infine quindi troviamo i carpacci che possono essere di tonno pinna gialla o di salmone selvaggio canadese.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche