×

Meat Art, il ristorante di Milano dedicato alla tartare

Condividi su Facebook

Per gli amanti della carne cruda a Milano c'è il ristorante perfetto: il Meat Art è il regno interamente dedicato alla tartare.

Meat Art è il ristorante perfetto per gli amanti della carne cruda e si trova a Milano, in via Giulio Romano 27, a pochi passi da Porta Romana. Già dal nome si percepisce il concetto che si nasconde dietro al menu: piatti di carne che ricordano opere d’arte.

Per lo più si parla di tartare – alcune versioni anche di pesce – ricavate da prodotti di ottima qualità e provenienti da allevamenti marchigiani. Non aspettatevi le classiche proposte di dadini crudi con un po’ di condimenti, ma abbinamenti particolari, con contorni fatti a mano e salse da abbinare. Una gioia per gli occhi e per il palato.

Meat Art, il ristorante di carne a Milano

Se vi trovate in zona Porta Roma verso l’ora di pranzo o cena il nostro consiglio è di fare tappa al Meat Art, soprattutto se siete amanti della carne cruda, o volete provarla per la prima volta.

Tra le mura di questo ristorante potrete avvicinarvi al mondo delle tartare o, se già le conoscete, provarle in una versione del tutto geniale. La location è semplice, quasi per lasciare tutto lo spazio necessario ai piatti. Le pareti sono dipinte di bianco e nero, così come i dettagli, i tavoli invece sono in legno senza alcuna tovaglia. Sui muri laterali delle mensole espongono le bottiglie di vino, ma anche dei libri decorativi.

Elegantissimo il piano bar ad angolo che rispetta i toni del resto del locale. Piante sempre verdi e pietre concludono le decorazioni, dando un tocco di freschezza.

Il menu da veri carnivori

Iniziamo a esplorare il menu direttamente dai piatti proposti come antipasti. La prima versione di tartare si chiama proprio Meat Art ed è a base di manzo, condita con olio all’habanero, senape e chips di pane con una foglia di cappero.

Poi troviamo una versione particolare racchiusa all’interno di una cialda solitamente usata per i cannoli, con maionese al wasabi, senape, pistacchi salati e cous cous croccante. Troviamo anche una pagnotta di pane casereccia a modi bruschetta, condita con aglio di Sulmona cremoso e spuma al pomodoro. Infine una proposta marina, con tonno scottato, salsa pozu al mandarino e cipolla ti Tropea.

Passiamo ora alla sezione interamente dedicata alla regina del menu, la tartare.

Troviamo una versione classica, con pomodori secchi, insalata di stagione, maionese, senape e chips di patate viola. Per sapori più orientali vi consigliamo la Vietnamita, con peperoncino, agrodolce al lime, zenzero, riso soffiato al wasabi, salsa ponzu e pak-choi. Poi la gustosissima Invernale, con lardo, crema di cipolle e noci tostate, oppure con un patè di tartufo e cruditè di funghi. Ancora una simil lasagna quindi con ragù alla bolognese, o anche racchiusa in due fette di pane come fosse un hamburger e infine scomposta.

Se volete provare dell’altro potete optare per un Bourguignonne Chinoise, ma dovete essere almeno due persone per immergere dadini di carne cruda in olio bollente accompagnato da salse. Oppure una fonduta di formaggio con carne di manzo e patate arrosto, vellutata di patate viola e cipolle di Tropea. Se preferite il pesce trovate anche una tartare di tonno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche