×

Rinasce il cinema Odeon: oltre alle sale negozi, spazi ristorazione e uffici

Il nuovo cinema terminerà i lavori entro il 2024

cinema odeon milano

L’Odeon nasce nel 1803 come teatro, trasformandosi nel 1880 in Centrale Termoelettrica, diventando nel 1929 cinema e infine nel 1986 il primo multisala meneghino. La prossima metamorfosi prevede l’affiancamento di negozi di abbigliamento e di tech: il restyling dovrebbe terminare nel 2024.

Cinema Odeon: il progetto

Il cinema Odeon, situato tra via Santa Radegonda e via Agnello, mira ad un nuovo progetto di riqualificazione a cura di Progetto CMR per il Fondo Aedison. Sarà gestito da DEA Capital Real Estate SGR, che ne è il proprietario, con l’advisor Realty Partners e i broker internazionali Italy Sotheby’s International Realty e Colliers International Italia.

Cinema Odeon: “Il nuovo progetto porterà nel centro di Milano un grande nome del lifestyle retail contemporaneo”

Al piano interrato verranno conservate le sale del cinema The Space, mentre al piano terra ci saranno 5mila metri quadri per lo shopping, uffici e ristorazione.

Sabrina Longhi -Head of High Street Retail per Italy Sotheby’s International Realty- e Niccolò Suardi -Head of High Street Retail per Colliers International Italia- chiariscono: “Negli ultimi anni molte delle storiche sale cinematografiche milanesi sono state ridestinate, mantenendo intatto il loro fascino originale attraverso riqualificazioni virtuose legate al mondo retail, diventando veri e propri luoghi iconici per trasmettere il valore del brand alle persone.

È stato il caso del cinema Corso, dell’Apollo, dell’Excelsior e dell’Astra, ad esempio. Il nuovo disegno degli spazi dell’Odeon, oggi disponibile per la locazione e al vaglio di alcuni brand internazionali, sicuramente porterà nel centro di Milano un grande nome del lifestyle retail contemporaneo, protagonista del mondo fashion o tech, ma anche dell’automotive o dell’entertainment”.

Cinema Odeon, Misitano: “Il risultato finale stupirà i milanesi”

I vincoli architettonici verranno salvaguardati: nel nuovo spazio saranno integrati il foyer di ingresso, con il suo pavimento in marmi policromi, lo scalone principale che conduce al piano terra e la sala storica al piano terra, le uscite di sicurezza diventeranno nuove fonti di luce.

Renzo Misitano -Executive Director Real Estate Development di DeA Capital Real Estate SGR- dichiara: “L’obiettivo del progetto è stato quello di reinventare l’edificio esistente conciliando i vincoli architettonici con le esigenze odierne e tecnologiche, soprattutto quelle inerenti la sostenibilità. E’ stato studiato il miglior rapporto possibile tra la storia dell’immobile e un nuovo ruolo in una città contemporanea e in evoluzione come Milano; siamo certi che il risultato finale stupirà per primi i milanesi così affezionati a questo angolo del centro storico”.

LEGGI ANCHE: Ambrogino d’oro 2021: chi sono i vincitori

Leggi anche

Contents.media