×

Innocenti Evasioni: il ristorante di chef Arrigoni a Milano

Condividi su Facebook

Il ristorante di chef Tommaso Arrigoni si trova in un piccolo angolo di Milano Nord: il menu del Innocenti Evasioni.

Lo chef Tommaso Arrigoni ha trovato un angolo nella parte Nord della città, precisamente in via Privata della Bindellina, dove si può scappare per qualche ora dal caos della grande metropoli. Innocenti Evasioni è il ristorante con una stella Michelin a Milano che propone il menu tradizionale milanese, ma con qualche innovazione.

Gli accostamenti, gli impiattamenti e le materie prime sono ciò che da quel tocco in più, insieme all’esperienza e alla passione dello Chef.

Innocenti Evasioni a Milano, il ristorante

Il locale è composta da due sale. La prima, quella principale, è solitamente allestita per accogliere un totale di 50 persone. La seconda si trova affianco, è molto più intima e raccolta al massimo per 14 persone. I dettagli sono estremamente curati, in un complesso di art nouveau che tende al classico.

In generale è un posto accogliente, grazie anche al contributo di qualche candela qua e la. All’esterno si trova uno scenografico giardino Zen. Nei periodi più freddi è possibile ammirarlo dalla grande vetrata che da sulle sale, mentre d’estate è possibile farci delle passeggiate. Nel caso vi foste innamorati di questa location – eventualità molto probabile -, potrete prenotare un intera sala per i vostri eventi. Il ristorante da la possibilità di comprare in anticipo una cena da dare come regalo: un’idea molto gradita dai clienti.


Il menu stellato

I menu, come in ogni ristorante stellato, si dividono in due parti: una alla carta e l’altra dedicata al menu degustazione. Partendo da quello che seleziona in totale cinque portate, troviamo un antipasto di capesante, accompagnato da asparagi bianchi marinati alle fave tonka e fagioli al burro.

Si procede con un delizioso piatto di ravioli di gamberi siciliani, conditi con una crema di mozzarella e piselli, con aria di teste di gambero affumicate. Il secondo invece prevede foie gras d’anatra in terrina, adagiato su una composta di frutta e pan brioches. Ma anche lombata di agnello con pomodoro crudo, purea di patate e salsa di amarena. Per concludere in dolcezza vi verrà servito un semifreddo alle nocciole pralinate, spugnoso al caffè e crema di cheese cake. Se si vuole con un sovrapprezzo è possibile avere una selezione di vini selezionati e abbinati al piatto.

Facendo un rapido volo sulle proposte del menu alla carta potremmo partire menzionando il cappuccino di piselli all’extravergine, con baccalà, Grana Padano e tè nero. Un altro antipasto potrebbe essere il prosciutto del Casentino della Macelleria Fracassi. Troviamo poi delle lasagnette di rucola, con fondo di crostacei, caprino e liquirizia, ma anche ravioli di costine di maiale con succo di pomodoro, aglio nero e ceci. Come secondo piatto si può ordinare per esempio la Pluma di maiale iberico, con asparagi, fondo di cottura, katsuobuschi, chips soffiata e scorza di limone. Uno dei dessert presenti nella carta è la pannacotta di pistacchio di Bronte salato, con brownies al cioccolato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche