×

Il ristorante di chef Niko Romito all’Hotel Bulgari di Milano

Condividi su Facebook

Al ristorante dell'Hotel Bulgari di Milano è approdata la cucina di chef Niko Romito che attraverso la cucina italiana sperimenta la modernità.

Nel ristorante dell’hotel Bulgari di Milano approda un nuovo chef titolare di ben tre stelle Michelin e ristoranti a Pechino, Shanghai e Dubai. Lo chef Niko Romito torna in Italia, precisamente in via Privata Fratelli Gabba 7B, con la sua cucina italiana contemporanea.

Il concept fonde il moderno con il classico rendendo protagonisti i gusti e le materie prime made in Italy.

Il ristorante del Bulgari Hotel di Milano

La location è moderna ed elegante, arredata con semplicità e informalità, ma in un ambiente raffinato. Il colore del legno si amalgama alla perfezione con il nero e con il bianco. La tavola è apparecchiata direttamente sul piano, senza alcuna tovaglia che sarebbe di troppo.

Al centro di ogni tavolo è posizionata una piantina verde, collocata in un vaso argenteo e moderno. Con la bella stagione non si può che gustare il menu all’aperto, nel magnifico giardino.

Il fulcro del menu è un lavoro attuato per affinare le procedure più classiche, ricercando un nuovo archetipo che esprima nel miglior modo la cultura italiana. Gli ospiti percorreranno un fantastico viaggio tra i sapori dell’Italia, attraverso alcuni piatti tipici dello chef.

Niko Romito, infatti, ha aggiunto alcune portate al suo menu proprio in occasione della riapertura nella nostra penisola. La mission dei piatti è di essere leggeri ma che portino a un’esplosione di sapori grazie alle stratificazioni. Il gusto e l’estetica sono entrambi fondamentali, perché “Un elemento valorizzato è per forza bello“, racconta lo chef. L’approccio di tutta la brigata trasforma i prodotti, preservandone le consistenze, esaltandone colori e trasparenze.


Il menu del ristorante di Niko Romito

Appena accomodati sulla prima pagina del menu leggiamo “Menu condivisione” una proposta che andrà appunto condivisa tra i commensali. Con 120 euro potrete gustare un pasto completo da cinque portate. Dopo l’antipasto all’italiana viene servito il primo, tortelli con ricotta, spinaci e manteca. Poi, i secondi, saranno uno di pesce e uno di carne: Una spigola all’acqua passa e una cotoletta di vitello alla milanese. Per concludere il dolce prende il nome del protagonista, “Totalmente Castagna”. Se alle pietanze vorrete aggiungere dei calici di vino abbinati il prezzo salirà a 170 euro.

Vediamo poi alcune proposte dal menu alla carta. Come antipasti potrete scegliere il Pancotto: crema di patate, pane, cime di rapa, uovo, caciocavallo e sedano rapa. Oppure una zuppa di carciofi, patate e menta, scampi al vapore con maionese di scampi, ventresca di tonno oppure vitello tonnato. I primi partono con dei classici spaghetti al pomodoro, minestra di funghi e ceci con maltagliati, tubettoni con cavolfiore e parmigiano, tortelli di ricotta, risotto alla milanese o sfoglie all’uovo con ragù leggero. Infine i secondi: aragosta al vapore con crema di ceci e succo di aragosta, rana pescatrice in salsa di carote, rombo al forno, cotoletta alla milanese, maialino croccante con salsa all’arancia, tagliata di controfiletto arrosto e brasato di agnello all’aceto.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche