×

Post-Covid: Milano è in ripresa, lo dicono i numeri

Condividi su Facebook

I dati emersi dalla Camera di Commercio nella giornata del 6 luglio sono confortanti.

Milano city

La pandemia ha messo in ginocchio il mondo intero: la Banca mondiale stima che il Covid-19 abbia dato vita ad una delle peggiori recessioni economiche dal 1870.

Ripresa economica: l’evento “Ripensare Milano oltre il 2020”

In occasione dell’evento “Ripensare Milano oltre il 2020″, siamo venuti a conoscenza che sono 16.994 le nuove imprese dei territori di Milano Monza Brianza Lodi iscritte all’Ente (+37,4% rispetto allo stesso periodo 2020).

Inoltre, il numero di aziende costrette a chiudere è inferiore a quelle nate recentemente. A fine giugno le aziende attive sono 389.651, con la crescita dell’1,6% rispetto a giugno 2020.

Per il 2021 si prevede una crescita del 5,3% per Milano, +5,8% per Monza Brianza e +5,2% per Lodi. Il 2020 per Milano è stato drastico: la città ha subito una perdita di 16 miliardi di euro di valore aggiunto, con un calo del -10,1% rispetto al 2019.

Ripresa economica: parla Carlo Sangalli

Carlo Sangalli -Presidente della Camera di commercio- ha affermato “L’economia milanese, nel 2020, è stata particolarmente colpita dalla crisi Covid, con una perdita del valore aggiunto di oltre il 10%. Quest’anno, grazie alla zona bianca, c’è un ritorno alla crescita, ma il percorso per recuperare il terreno perduto è ancora lungo. Occorre andare avanti con la campagna vaccinale e rilanciare Milano con le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, quasi 5 miliardi, che auspichiamo siano investite prioritariamente nel potenziamento delle infrastrutture materiali ed immateriali, come ad esempio la banda ultra-larga, nel rilancio del turismo a livello internazionale e a favore dell’innovazione del sistema imprenditoriale”.

Ripresa economica: le performance settoriali

Nella città di Milano, la produzione industriale ha subito un calo pari al -9,5%, mentre il fatturato nei comparti dei servizi (-13,3%) e del commercio (-11,8%). Fortunatamente il primo trimestre del 2021 ha visto una crescita per l’industria manifatturiera del +6,8%. Il settore terziario non si è ancora ripreso del tutto: -6,9% del fatturato per il commercio e -1,7% per i servizi.

LEGGI ANCHE: Beppe Sala parla de futuro del Comune di Milano: “Si all’indebitamento”

Leggi anche

Contents.media