×

#IoApro, pioggia di multe per i ristoratori: sanzoni per 80mila euro

Condividi su Facebook

La polizia ha multato i ristoratori ribelli che hanno deciso di aprire i locali venerdì 15 gennaio, nonostante le norme anti-covid

polizia ristoratori
polizia ristoratori

L’iniziativa promossa da alcuni ristoratori sui social attraverso l’hashtag IoApro sta avendo ripercussioni sui conti dei ristoratori che sono stati sanzionati con multe per un totale di 80 mila euro. L’apertura dei locali va infatti contro le norme anti-Covid contenute nei DPCM e nelle ordinanze regionali.

IoApro: multe ai ristoratori ribelli

I ristoratori ribelli hanno aperto le porte dei loro locali nonostante il fermo divieto delle norme anti-Covid, in una protesta alla quale hanno partecipato imprenditori e clienti.

Dalla questura fanno sapere che i ristoranti che hanno aperto i battenti in città sono circa una ventina, e circa 200 persone tra ristoratori e clienti sono stati multati. In alcuni casi l’intervento della polizia è bastato per disperdere la folla, mentre alcuni hanno continuato nonostante l’invito delle forse dell’ordine ad allontanarsi dai locali.

La polizia segnala inoltre che all’interno di molti locali i clienti si sono lasciati andare a balli e canti, non rispettando le norme minime di distanziamento sociale e dispositivi di protezione individuale.

“Sono al vaglio le posizioni dei gestori di una decina di questi esercizi, oltre che per la irrogazione della prevista sanzione amministrativa pecuniaria, per la segnalazione alla Prefettura per l’eventuale irrogazione della sanzione accessoria della chiusura provvisoria dell’attività”, ha evidenziato la polizia.

“Nei casi di reiterata violazione, la normativa vigente prevede, oltre al raddoppio della sanzione amministrativa pecuniaria, che la sanzione accessoria della chiusura avvenga nella misura massima di 30 giorni”, hanno sottolineato le forze dell’ordine.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media