×

Rimborso abbonamento causa Covid-19, Atm: “Sarà facile e online”

Condividi su Facebook

Un mese gratis e una proroga di due mensilità: questa la soluzione per il rimborso dell'abbonamento dei clienti Atm.

Sono mesi che l’azienda di trasporti milanese Atm cerca un modo per effettuare il rimborso dell’abbonamento per chi non ha potuto usufruirne causa Covid. Questa volta però qualcosa sembra muoversi sul serio. L’assessore alla mobilità Marco Granelli ha proposto di regalare una mensilità o una proroga di due mesi.

Atm, come ricevere il rimborso dell’abbonamento?

Così chi aveva acquistato l’abbonamento mensile di marzo avrà un mese gratis da usare entro la fine dell’anno, mentre chi in possesso dell’annuale avrà una proroga di due mesi. Il prossimo passo è capire come rendere l’operazione concreta che dovrà essere semplice, come spiega Arrigo Giana, il direttore generale di Atm. “Stiamo studiando una modalità veloce che si possa fare senza recarsi allo sportello“.

Sarà una procedura facile e molto probabilmente online, per evitare assembramenti davanti ai vari sportelli della città.


Da un lato c’è chi pensa a regalare mensilità, dall’altro troviamo un Marco Granelli preoccupato per i bilanci. L’assessore alla mobilità di Milano ha annunciato un buco di 300 milioni di euro dopo i mesi di lockdown – nonostante il servizio sia continuato anche in quel periodo -, a cui vanno sommati i 20 milioni di rimborsi.

Granelli chiede a gran voce l’aiuto del Governo – che al momento ha messo a disposizione 500 milioni per tutta la nazione e di conseguenza 45 per Milano – ma soprattutto di Regione Lombardia. “Ci aspettiamo dal governo altre risorse per integrare questo fondo e che questi 45 milioni possano diventare di più, dal momento che il fondo è ri-finanziabile. Ma, come comune, ci poniamo il tema che forse anche la Regione dovrebbe mettere qualcosa.

Deve mettere la sua parte, altrimenti non capisco cosa ci sta a fare e perché ha la delega al trasporto pubblico“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche