×

Mestè: l’enoteca con cucina a Milano

Condividi su Facebook

In un'atmosfera essenziale ma calda, Mestè offre vini di qualità e piatti con materie prime a km 0 rispettose dell'ambiente.

Mestè è un’enoteca con cucina che attinge prevalentemente alla tradizione gastronomica di Milano e della Lombardia. Gli ingredienti a chilometro zero conferiscono alla cucina di Mestè un gusto genuino e sostenibile per l’ambiente. Vini di qualità e piatti ben riusciti permettono di passare una piacevole serata all’insegna del buon gusto e della compagnia.

L’atmosfera calda di Mestè a Milano

L’arrendamento essenziale di Mestè riesce a conferire un’atmosfera calda e rilassata. Legno e mattoni, insieme ai pochi coperti, creano un ambiente intimo e piacevole. Il locale si snoda in un’unica sala, con cucina a vista. Il bancone affaccia infatti sugli chef, che si possono così vedere all’opera. Dalle 18:00 alle 19:30 Mestè accoglie i clienti con un aperitivo servito su piattini, con una selezione di piatti freddi.

Dalle 19:30 alle 21:15 viene servito il primo turno delle cene, mentre dalle 21:30 fino alla chiusura, a mezzanotte, è previsto il secondo turno.

mestè

Mestè si trova in via Corrado II il Salico, a pochi passi dall’università Bocconi.

È disponibile anche un servizio d’asporto per gustare i vini dell’enoteca e i piatti, chiusi in vaschette termosigillate.

La cucina di Mestè

Gli ingredienti della cucina sono quasi tutti a chilometro zero. Il rifornimento avviene soprattutto presso parchi e cascine della zona, ricche di coltivazioni biologiche e allevamenti etici. In questo modo viene valorizzata la naturalità delle materie prime creando piatti dai sapori autentici. Essenzialità è la parola d’ordine di Mestè nell’arredamento come nella cucina.

I piatti proposti cambiano in base alla stagione e alla reperibilità degli ingredienti per offrire sempre il massimo della freschezza.

Per iniziare, si può assaggiare un tonno del Chianti con giardiniera, un’antica ricetta toscana a base di carne di maiale (a dispetto di quanto il nome potrebbe far credere). Il tutto può essere accompagnato da crostone di burrata, acciughe e pomodorini. Le porzioni sono abbondanti, e anche all’assaggio non si rimane delusi.

Sul menu si possono trovare anche la battuta di fassona al coltello, la trippa alla romana e il crostone con cicoriella ripassata. Sono disponibili anche deliziosi piatti vegetariani, come ad esempio la caponata, piatto siciliano di verdure fritte condite con salsa agrodolce.

meste 2

Le ricette propongono piatti della tradizione italiana con un occhio particolare a quella lombarda, spaziando però anche tra altre cucine. Per i primi si può scegliere tra una grande varietà di piatti, come le trecce piacentine al burro di Bordier e le tagliatelle con coda alla vaccinara. D’inverno viene proposta anche una selezione di zuppe e creme. Tra i secondi spicca in particolare il ganascino di vitello con polenta grigliata e l’arrosto di cappello del prete. Per concludere la cena ci si può deliziare con del pane al cioccolato del Forno del Mastro con confettura di lamponi.

Per quanto riguarda i vini, Mestè propone una grande scelta di vini naturali selezionata con cura e ampliata negli anni. Nella lista, sempre in evoluzione, si possono trovare bottiglie d’annata conservate nel tempo. Sarà dunque possibile, dall’aperitivo alla cena, accompagnare i propri piatti con un calice di vino di ottima qualità che, insieme alla buona cucina, regala ai clienti una serata unica e piacevole in compagnia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche