×

Caffè Fernanda Milano: il bar tra storia e design

Condividi su Facebook

Prendersi una pausa in Brera: il Caffè Fernanda di Milano

Caffè Fernanda Milano Brera
Caffè Fernanda Milano: storia, menù, prezzi e orari

Il Caffè Fernanda Milano è un locale che fa parte della Pinacoteca di Brera e si trova pertanto nell’omonima zona. L’indirizzo esatto è Via Brera, 28 Milano.

Caffè Fernanda Milano

Menù

Il Caffè Fernanda offre alla clientela i seguenti cinque menu:

1.

caffetteria: vasto assortimento di caffè, cappuccini, infusi e tutto ciò che può accompagnare la colazione o una piacevole pausa pomeridiana a base di brioche o pasticcini;

2. tavola calda: se si desidera godersi una gustosa pausa pranzo, è possibile scegliere tra diverse pietanze calde come la pasta alla norma, l’amatriciana o il gusto di un quadro, ossia un uovo con sfoglia croccante, salsa di caciocavallo, bergamotto e funghi saltati;

3.

tavola fredda: in questo menu è possibile trovare insalate a base di cereali, pesce e molto altro ancora.
Sono consigliate a chi vuole mantenersi in forma con gusto;

4. panini: i panini del Caffè Fernanda sono farciti con ingredienti di prima qualità.
Rappresentano la soluzione perfetta per chi ha poco tempo, ma non vuole rinunciare ad un pasto nutriente e completo;

5. bevande: esse sono perfette non solo per accompagnare primi, panini e piatti freddi, ma anche aperitivi.

Prezzi

I prezzi del Caffè Fernanda sono commisurati alla zona di ubicazione.
Un caffè espresso costa 2 euro, le pietanze calde e fredde partono dai 10 euro in su, mentre i panini dai 6 euro.

Orari

Il locale osserva i seguenti orari di apertura:

– dal martedì al venerdì: dalle 8.30 alle 19.00
sabato e domenica: dalle 8.30 alle 19.00
secondo e terzo giovedì del mese: dalle 8.30 alle 22.00
– giorno di chiusura: lunedì.

Storia

Il Caffè Fernanda è stato aperto il 1° ottobre 2018, proprio in occasione del termine del riallestimento della Pinacoteca di Brera. Il progetto è nato per mano di due imprenditori esperti di ristorazione, ossia William e Massimo Fabbro. L’arredamento del locale è ispirato al design degli anni Cinquanta, i colori predominanti sono il senape, il rosa e il blu. All’interno si contano 32 posti a sedere, mentre nel loggiato esterno 40.

Il nome è invece ispirato a Fernanda Wittgen, nonché il primo direttore del museo di sesso femminile. Era un’esperta d’arte a tutto tondo e nel 1944 fu imprigionata dai nazisti per aver aiutato degli ebrei a nascondersi. Nel 1947, il suo mentore Ettore Modigliani ha provveduto a ricostruire la Pinacoteca di Brera.

Cucina

Gli ingredienti utilizzati per la preparazione delle portate del Caffè Fernanda Milano sono di prima qualità e gli ortaggi provengono direttamente dall’orto della Pinacoteca di Brera, dove si rispettano tutte le normative biologiche ed ecosostenibili, le quali portano il massimo rispetto sia all’ambiente, sia alle persone che vi lavorano.

I piatti vengono preparati sotto l’attenta coordinazione dello chef Filippo la Mantia, una vera e propria pietra miliare della cucina italiana, in quanto ha lavorato per numerosi personaggi famosi.

Perché scegliere il Caffè Fernanda Milano

Il Caffè Fernanda Milano è un locale molto innovativo e capace di far respirare ai clienti un’atmosfera all’insegna dell’arte.

Come arrivare

Il Caffè Fernanda Milano è raggiungibile con linea della metropolitana M2 fermata Lanza. Si può arrivare qui anche con il treno delle Ferrovie Nord Milano, scendere alla fermata Cadorna, salire sulla metro oppure percorrere un tratto di strada a piedi.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche