×

Signorvino sbarca sui Navigli: “L’obiettivo è far stare bene il cliente”

Condividi su Facebook

Signorvino apre sui Navigli a Milano per portare tra i giovani la cultura del buon vino ma anche del buon cibo.

Signorvino apre di nuovo a Milano, precisamente sui Navigli. La caratteristica zona in cui si concentra la movida milanese si arricchisce di un altro locale di qualità. Signorvino era già presente nel capoluogo lombardo, grazie a due enoteche: uno in via Dante e l’altro in Piazza Duomo.

Signorvino sui Navigli: pranzi, aperitivi e cene

Sicuramente si aggiunge alla lista dei luoghi in cui bere del buon vino a Milano. In via Gorizia 30 sorge un vero e proprio ristorante, in cui poter gustare i vini abbinandoli a un ottimo pasto. La location è giovane, proprio come l’intero staff che si occupa di avvicinare la cultura del buon vino ai giovani. Proprio per questo motivo si sceglie di abbinare i calici a piatti con un grande impatto visivo.

signorvino navigli

Come spiega il direttore della famosa enoteca, si lavora molto sull’estetica: “Il nostro obiettivo primario è sempre, prima di tutto far star bene il cliente, aiutarlo ad avvicinare un’offerta del vino che per volume, ma non solo, a volte allontana, spaventa”.

La formula vincente utilizzata è sempre la stessa: portare prodotti del territorio e abbinarli al vino che più gli si addice. Il tutto lavorato da un team di esperti in materia.

Anche questa volta la scelta del luogo non è casuale. Proprio come a Torino e Firenze – rispettivamente in una chiesa ortodossa e su una terrazza sull’Arno – si è deciso di aprire i battenti in un posto caratteristico. Quella dei Navigli infatti rappresenta al meglio sia la storia della città che la sua parte giovanile.

Qui sarà possibile degustare vini a pranzo, durante l’aperitivo e a cena. Ciò che non manca mai nel menu sono i caratteristici taglieri di salumi e formaggi. Un ottimo posto in cui poter passare un appuntamento romantico, ma anche una rimpatriata di amici. D’altronde cos’è la felicità se non un bicchiere di vino?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche