×

Il sindacato blocca il rientro a scuola, Sala: “Spero il 7 gennaio”

Condividi su Facebook

Nuovo problema sul fronte "rientro a scuola per il 7 gennaio", secondo il sindacato "complesso incastrare gli orari degli insegnati". Sala speranzoso.

7 gennaio scuola
7 gennaio scuola

Diventa difficile assicurare il rientro a scuola, in presenza, per il prossimo 7 gennaio anche se il sindaco Sala continua a sperare. Dopo aver lavorato agli incastri dei mezzi pubblici coi ritmi della città di Milano, adesso diventa “complesso cambiare orari agli insegnanti” è quanto dichiara Tobia Sertori, segretario generale Flc Cgil Lombardia.

Rientro a scuola il 7 gennaio: Sala spera

Per tutto il mese di dicembre si è sperato che ci potesse essere il ritorno a scuola per il 7 gennaio. Un sogno per i tanti studenti milanesi, che hanno chiuso l’anno protestando fuori scuola per ricordare il loro disagio e le loro difficoltà a seguire da casa le lezioni. In tanti si sono adoperati per assicurare loro un rientro sicuro in classe.

Prefetto, Comune di Milano e Atm, con il supporto degli ingegneri del Politecnico hanno lavorato anche al dossierPer Tornare in Classe dove si è valutato la possibilità di cambiare gli orari della città di Milano. Atm inoltre ha intensificato la propria rete di trasporti, utilizzando anche autobus privati. Ma a quanto pare non si era tenuto conto dei docenti.

A parlare per loro e delle difficoltà della scuola è il segretario generale del sindacato Flc Cigl Lombardia, Tobia Sertori.

“Non ci si rende conto di quanto sia complesso cambiare l’orario con insegnanti che operano in più classi se non addirittura in istituti diversi. spiega Sertori, aprendo la nuovamente l’allarme sulla carenza degli insegnanti a Milano. “L’obiettivo è riportare in classe i ragazzi in sicurezza, ma vista la situazione di grande incertezza a pochi giorni dalla ripresa delle lezioni forse sarebbe più sensato ripartire con la didattica a distanza e tornare in classe con il 75 per cento degli studenti dal 18 gennaio.

In questo modo si potrebbe anche monitorare l’evoluzione dei contagi nei prossimi giorni propone Sertori.

Sulla stessa linea anche Sala, che è da sempre favorevole ad un ritorno in classe quanto prima, ma in sicurezza per gli alunni. “Io spero si possa aprire, anche perché i nostri ragazzi sono a casa da tanto, troppo tempo.” ha dichiarato il Sindaco l’ultima volta che ha avuto modo di tornare sull’argomento. Ma a quanto pare, nonostante l’impegno per riportare gli alunni in classe, il sogno di ritornare a scuola in presenza il 7 gennaio si fa sempre più lontano e ormai non c’è più tempo per i dubbi.

Leggi anche

Contents.media