×

Mezzi pubblici gratis a Milano per i senzatetto: la mozione del PD

Condividi su Facebook

Mezzi pubblici gratis a Milano per i senzatetto è la mozione presentata dal PD e già approvata nel Municipio 1

mezzi pubblici gratis milano
mezzi pubblici gratis milano

I mezzi pubblici di trasporto potrebbero presto essere gratis per i senzatetto di Milano. La mozione presentata da Lorenzo Pacini, giovane consigliere del PD di Municipio 1, è stata per il momento approvata all’interno di Muncipio 1. Inclusa nella mozione anche altre agevolazioni per chi ha un reddito basso.

Mezzi pubblici gratis per i senzatetto

I mezzi di trasporto pubblici dell’Atm potrebbero presto diventare gratis per i senzatetto grazie alla mozione approvata da Muncipio 1 e presentata dal giovane consigliere di Municipio 1 Lorenzo Pacini, del Partito Democratico. Ora la mozione passerà al Comune di Milano e alla Regione Lombardia.

In sostanza, chiediamo al Comune di Milano e a Regione Lombardia di attivarsi per trovare la modalità di consegna di abbonamenti gratuiti Atm ai senza fissa dimora, che spesso devono spostarsi in città per recarsi alle mense gratuite o nei centri anti-freddo notturni.

E’ una battaglia anzitutto di giustizia sociale, che mette al centro il diritto alla mobilità per tutti, soprattutto in questo momento così difficile, che richiede alle istituzioni di moltiplicare gli sforzi volti ad aiutare chi ha più bisogno.” spiega Lorenzo Pacini.

Nella mozione inoltre è stata anche avanzata la richiesta di innalzare la soglia massima di Isee annuale per ottenere abbonamenti Atm a tariffa agevolata.”La crisi Covid ha poi impoverito migliaia di persone, ha fatto e farà perdere il lavoro a tanti milanesi.

Pensiamo sia fondamentale rivedere le tariffazioni di Atm perché quello che era un costo sostenibile ieri, oggi può essere diventata una spesa faticosa per migliaia di famiglie. Dobbiamo avere il coraggio di portare avanti misure di sostegno per le persone più in difficoltà, partendo anche dai trasporti pubblici. Il fatto che anche buona parte dell’opposizione, che ringrazio, abbia votato favorevole è sicuramente un ulteriore aspetto positivo.” Conclude Pacini. Accedendo alla tariffa agevolata l’abbonamento annuale costerebbe solo 50€ al contrario dei 330€ normalmente richiesti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media