×

Scala, dopo la Prima inizia l’operazione svecchiamento

Il Piermarini andrà di pari passo con gli altri grandi teatri nel campo della tecnologia e del digitale

Prima Macbeth, Scala Milano

La Prima del Macbeth di Giuseppe Verdi ha ottenuto oltre 12 minuti di applausi. Apprezzati il cast stellare e la direzione di Riccardo Chailly.

Prima della Scala, il Dopo: i fischi a Livermore

Disorienta la regia moderna e innovativa di Davide Livermore, il quale, alla fine dello spettacolo, oltre agli applausi ha ricevuto qualche “Buuu”.

A seguito dei fischi, ha domandato: “Davvero pensate che io non sappia mettere i cavalli e le scene medioevali?”, aggiungendo Verdi non aveva paura dei buu e della censura e noi siamo andati fino in fondo. Siamo orgogliosi dello spettacolo“. Forte l’impronta cinematografica e televisiva.

Prima della Scala, il Dopo: parla Luca Salsi

Il baritono Luca Salsi ha dichiarato: “Noi abbiamo dato il massimo per fare uno spettacolo nuovo e moderno che porta al futuro dell’opera.

Se poi vogliamo guardare solo delle scene dipinte stiamo a casa ad ascoltare dei dischi che è meglio”. E in merito alle perplessità del pubblico rispetto alla regia, prosegue: “Stare sul palco e cantare stando fermi come si faceva 30-40 anni fa non funziona più, ci sono tanti stimoli, serie tv e internet, il cinema, c’è bisogno che il pubblico si emozioni con noi e per farlo dobbiamo essere interpreti.

Per qualsiasi cantante, cantare Verdi alla Scala è un banco di prova terribile. Il pubblico è molto esigente e bisogna cercare di dare il meglio di se’ stessi, io cerco sempre di dare il massimo se non è così spero di farlo la prossima volta”.

Arriva anche il commento a caldo di Anna Netrebko: “Una regia fantastica, questo è uno spettacolo moderno che porta l’opera nel futuro“.

Prima della Scala, il Dopo: operazione svecchiamento

Tra gli obiettivi prioritari del sovrintendente troviamo lo svecchiamento e l’ammodernamento del Teatro alla Scala. Dopo il pensionamento della direttrice generale, incaricata della gestione dei media esterni ed interni, Meyer ha ridefinito la mappa delle responsabilità interne. L’esito della Prima del Macbeth, motivato nell’ideazione dalla destinazione televisiva, fungerà da stimolo per sollecitare la rapida messa a punto di un reparto tecnologico opportuno.

LEGGI ANCHE: Prima della Scala 2021, standing ovation e applausi per Mattarella: tutti i presenti

Leggi anche

Contents.media