×

Protesta dei lavoratori dello sport: “Riaprite palestre e piscine”

Condividi su Facebook

I lavoratori delle piscine, palestre e degli impianti sportivi si sono riuniti a Milano per protestare contro la chiusura. "Fateci riaprire".

palestre e piscine milano
palestre e piscine milano

I lavoratori dello sport di Milano hanno organizzato una protesta il 25 febbraio sotto il palazzo della Prefettura a Milano per chiedere la riapertura degli impianti sportivi. Secondo i lavoratori la riapertura è possibile ed è necessaria per la salute dei cittadini, che passa anche dallo sport.

Protesta dei lavoratori dello sport a Milano

Sono lavoratori di palestre, piscine e in generale di impianti sportivi chiusi, quelli che si sono riuniti il 25 febbraio sotto il palazzo della Prefettura di Milano per protestare contro le chiusure e contro il Governo che sembra essersi dimenticato dello sport.

A indire la protesta è Nidil Cgil Milano che chiama alla protesta tutti i lavoratori dello sport per richiamare all’attenzione della politica la necessità di riaprire in sicurezza gli impianti sportivi, così come si sta iniziando ad ipotizzare per i teatri e i cinema.

Una riapertura che necessita per forza di cose di una progettazione, di una riorganizzazione e su cui pesa anche l’incertezza sulle deleghe governative. Il Governo Draghi infatti non ha ancora eletto un sottosegretario allo sport. Infine Nidil Cgil sollecita anche l’arrivo dei sussidi, fermi a dicembre. Al fine di trovare una soluzione una delegazione di rappresentanti è stata accolta dal Prefetto, per discutere sulle misure da adottare per favorire la riapertura degli impianti sportivi, considerato che questo influisce positivamente sia il settore che sulla salute dei cittadini.

Leggi anche

Contents.media