×

A Milano arriva l’iniziativa solidale del “tampone sospeso”

Condividi su Facebook

A Milano il Coronavirus si combatte anche con la solidarietà, col Tampone Sospeso da donare a chi non può permetterselo.

tampone sospeso milano
tampone sospeso milano

A Milano il Coronavirus da oggi si combatte anche con la solidarietà, con l’iniziativa del “Tampone Sospeso”. Un’iniziativa realizzata con Adl Cobas, Arci e Medicina Solidale che servirà a non lasciare indietro nessuno e garantire a tutti il diritto alla salute e allo stesso tempo salvaguardare l’intera comunità, perché come ha detto anche il Papa “nessuno si salva da solo”.

A Milano arriva il tampone sospeso

Natale è sempre accompagnato da numerose iniziative di beneficenza, ma questo Natale vede nascere a Milano un’iniziativa singolare: il Tampone Sospeso. Diverse le iniziative che ci sono in città per donare a chi non può la spesa, o un regalo e persino una polpetta. Ma c’è chi ha pensato anche all’emergenza Coronavirus e ha pensato di unire l’emergenza sanitaria alla solidarietà e ha creato il Tampone sospeso, ossia la possibilità di donare a chi non può permetterselo un tampone.

E’ l’idea che hanno realizzato Adl Cobas, Arci e Medicina Solidale.
“Anni di tagli e smantellamento dello Stato sociale, in favore dei privati, hanno escluso dal diritto alle cure migliaia di invisibili impossibilitati ad accedere ad un servizio che deve tornare ad essere pubblico e garantito” dichiarano gli organizzatori. Loro, che sono da sempre vicini ai più deboli, sanno la difficoltà che i più deboli hanno ad accedere ai servizi di assistenza sanitaria.

La situazione diventa ancora più difficile quando il sistema sanitario pubblico è in crisi a causa del Coronavirus e si è costretti a rivolgersi al privato. Dall’altra parte però c’è il Coronavirus che interessa tutti, nessuno escluso. Arginare la diffusione dei contagi da covid-19 significa realizzare una campagna di tracciamento diffusa e sistematica coinvolgendo l’intera collettività, compresi le lavoratrici e i lavoratori senza documenti, i disoccupati e i poveri che popolano la nostra metropoli” spiegano gli organizzatori.

Così chi non può ma deve farsi un tampone dal 12 dicembre, dalle 11 alle 15, e il 13 dicembre, dalle 16 alle 20, potrà trovare un tendone allestito per loro in piazzale Baiamonti, dove sarà possibile fare un tampone gratuito. Coloro che invece volessero contribuire all’iniziativa, potranno partecipare alla raccolta fondi aperta sui loro siti web.

Leggi anche

Contents.media