×

Sciopero dei treni 7-8 ottobre: non sono previste fasce di garanzia

I avoratori rappresentati dalle sigle Rsu 1A Pdm e Rsu 1B Pdb potranno incrociare le braccia

Sciopero dei treni, la nuova data: non sono previste fasce di garanzia

Lo sciopero del personale Trenord in programma per fine settembre è stato posticipato.

Sciopero treni: previsti ritardi, variazioni e cancellazioni

Sul portale del ministero spuntano le nuove date dell’agitazione: inizierà sabato 8 ottobre alle ore 21 e finirà domenica 9 alle ore 21.

Trattandosi di una domenica, in quelle 24 ore, non ci saranno le fasce di garanzia.

I lavoratori rappresentati dalle sigle Rsu 1A Pdm e Rsu 1B Pdb potranno incrociare le braccia, pertanto, potrebbero subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni il servizio regionale, quello suburbano e aeroportuale -esclusa la lunga percorrenza-.

Alla manifestazione aderiscono anche i lavoratori rappresentati da Osr Orsa Ferrovie, in particolare il personale di Rfi (circolazione area Milano).

I disagi potrebbero coinvolgere i treni Trenitalia e quelli Trenord.

Sciopero treni e non solo: in programma altre due agitazioni

Nella giornata di venerdì 7 ottobre ci sarà uno sciopero del personale della compagnia Autoguidovie: a rischio, per 24 ore, tutti gli autobus della società nei bacini di Milano, Pavia, Cremona e Monza Brianza. L’agitazione, in agenda già dallo scorso agosto, è stata indetta dalle sigle sindacali Osr Usb lavoro privato e Osr Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil e Ugl Autoferro.

Il 1° ottobre, invece, si fermerà il personale di diverse compagnie aeree.

LEGGI ANCHE: Elezioni politiche 2022: i risultati a Milano

Leggi anche

sciopero 2 dicembre orari
Trasporti

Sciopero Atm 2 dicembre: gli orari

28 Novembre 2022
Il 2 dicembre 2022 ci sarà uno sciopero generale indetto da alcune organizzazioni sindacali e questo causerà dei disagi ai trasporti pubblici di Milano
Contentsads.com