×

Metro, finanziata la linea rosa M6: collegherà la periferia sud

Milano otterrà 732 milioni di euro: l'annuncio del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile

Metropolitana Milano, finanziata la linea rosa M6: raggiungerà la periferia sud

Il governo sosterrà il sistema dei trasporti: finanziati 732 milioni di euro per il prolungamento della linea rossa M1 fino a Baggio-Olmi-Valsesia, la linea gialla M3 fino a Paullo, la futura M4 da Linate a Segrate e la costruzione del ‘ramo sud’ della futuribile linea sei.

Metro rosa M6: i percorsi

La linea rossa, che arriverà fino a Baggio grazie ai nuovi 180 milioni di euro, prevede tre nuove stazioni –Parri-Valsesia, Baggio e Olmi– e 3,3 chilometri per portare la linea 1 ai confini della città e per collegare quartieri, Comuni e viabilità extraurbana alla rete metropolitana. Finanziati 420 milioni di euro per il prolungamento della linea blu, che dal 2024 collegherà l’aeroporto di Linate alla periferia occidentale della città.

Ad ottobre verrà inaugurata la prima tratta dallo scalo di Linate al passante ferroviario di Dateo.

La futura M4 verrà estesa da Linate a Segrate grazie a due nuove fermate e passerà sotto l’Idroscalo. Due progetti, invece, sono studi di fattibilità: il primo da 5,5 milioni di euro ha carattere metropolitano e servirà per valutare l’opportunità di allungare la linea 3 da San Donato a Paullo. Il secondo è quello per la linea rosa M6.

Metro rosa M6: il capolinea sarà a Ponte Lambro?

L’unica certezza della linea 6 è che sarà rosa. L’obiettivo? Collegare longitudinalmente i quartieri a sud della città, intrecciandosi a est con l’attuale gialla per terminare (probabilmente) a Ponte Lambro. Il finanziamento da 4,5 milioni interesserà il progetto di fattibilità tecnica ed economica.

In arrivo ulteriori 120 milioni di euro per il restyling della rimessa dei treni della M1 a Molino-Dorino.

Metro rosa M6, Censi: “Finanziamenti importanti per Milano”

Il sindaco Beppe Sala chiarisce: “Il problema delle grandi città oggi è ridurre l’alto numero di veicoli privati che si concentrano soprattutto nel centro storico”. Pertanto, risulta necessario ed indispensabile un allungamento delle linee metropolitane. L’assessore alla Mobilità Arianna Censi afferma: “Si tratta di finanziamenti importanti per la nostra città. Una scelta che ci aiuta a sviluppare il trasporto pubblico, rendendolo più attrattivo anche per i residenti della città metropolitana”. L’offerta di valide ed efficienti alternative alla mobilità privata prosegue a gonfie vele.

LEGGI ANCHE: Prezzi carburanti, nuovi rincari a Milano: vanificati i tagli del Governo

Leggi anche

Contents.media