×

Mobilità: Milano annuncia le novità del futuro dei trasporti pubblici

Le idee per il futuro della mobilità meneghina

Il futuro dei trasporti pubblici meneghini

Nella giornata di martedì 9 febbraio, Palazzo Marino ha puntualizzato che Milano sarà una delle città italiane a sperimentare “le soluzioni innovative di trasporto locale di Maas 4 Italy”, ovvero un nuovo “concetto di mobilità che prevede l’integrazione di molteplici servizi di trasporto pubblico e privato accessibili all’utente attraverso un unico canale digitale”.

Novità trasporti pubblici: pianificare gli spostamenti

La finalità è quella di consentire ai milanesi di utilizzare i mezzi Atm, i taxi, i treni, le e-bike e i monopattini tramite un solo sistema che permetta di pianificare gli spostamenti scegliendo i mezzi di trasporto che più prediligono, anche combinandoli tra di loro, con l’opportunità di poter prenotare ed acquistare biglietti, corse e viaggi.

Il Comune ha chiarito che i servizi di Maas 4 Italy “operano attraverso ‘piattaforme digitali di intermediazione’ che abilitano diverse funzionalità capaci di rispondere in modo personalizzato a tutte le esigenze di mobilità.

L’obiettivo è facilitare, attraverso servizi digitali, l’accesso alle modalità di trasporto anche per le fasce più deboli della popolazione, garantendo una maggiore accessibilità, multimedialità e sostenibilità degli spostamenti“.

Novità trasporti pubblici: il Living Lab

Inoltre, Palazzo Marino fa sapere in una nota che “il progetto presentato da Milano è stato selezionato per la sperimentazione di un ‘Living Lab’, unico in Italia, ovvero un sistema che integra processi di ricerca e innovazione in condizioni reali”.

La sperimentazione favorirà lo sviluppo di nuovi servizi al cittadino, migliorando la sicurezza, l’affidabilità e la resilienza del sistema Tpl. Per il progetto è stato proposto il percorso della linea 90 91 “per raggiungere tre obiettivi strategici: connettività, inter modalità e fabbisogni dei cittadini”.

Per sperimentare il MaaS, il Pnrr ha fornito per ciascuna città 2,5 milioni e per la digitalizzazione del trasporto pubblico 800mila euro. Inoltre, per la città di Milano sono stati messi a disposizione 7 milioni di euro per la sperimentazione del Living Lab.

Novità trasporti pubblici, Censi: “Sono orgogliosa”

Sul tema è intervenuta Arianna Censi, assessore alla mobilità: “Sono orgogliosa che la nostra città possa sperimentare questa rivoluzione nel sistema dei trasporti”. E ha sottolineato che, da tempo, tra gli obiettivi dell’amministrazione c’è una mobilità sostenibile, integrata e accessibile, volta al miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

LEGGI ANCHE: Doppio sciopero 15-25 febbraio: a rischio metro, bus, tram e treni

Leggi anche

Contents.media