×

Metropolitana Milano: le future linee che ci saranno entro il 2030

Ecco come diventerà la metropolitana di Milano nel 2030: 130 km di linee e 151 future stazioni che collegheranno periferia e centro.

Fermata della metropolitana
Metropolitana rossa

Un progetto già ben organizzato che inizierà a far vedere i primi risultati già nel 2021, e potremo vedere ultimato nel 2023, quando verranno inaugurate le nuove linee della metropolitana di Milano: i progetti per il futuro.

Linee della metropolitana di Milano: il futuro

Il primo progetto, già in corso, sarà il prolungamento della M1, che da Sesto San Giovanni si estenderà per 1,9km di lunghezza, per raggiungere le due nuove stazioni di Rastellone e Monza.

La M1 inoltre sarà prolungata anche ad ovest, e da Bisceglie si estenderà per 3,5 km fino ad arrivare ad Olmi.

Entro la fine del 2023 vedremo invece realizzata la M4, la nuova linea blu, che collegherà l’aeroporto di Linate con la stazione Fs San Cristoforo, passando per i Navigli.

Le prime stazioni della M4 saranno però già inaugurate nel 2021.

Estesa anche la metro lilla, con ben 12 future stazioni che verranno aggiunte a partire dalla stazione di Bignami e fino al Polo Istituzionale di Monza.

Le nuove Metrotranvia

Nel futuro di Milano ci saranno anche delle nuove Metrotranvie.

Una collegherà l’ospedale Niguarda con Cascina-Gobba, incrociandosi con le stazioni di Bicocca e Precotto.

Una seconda metrotranvia invece collegherà Milano con altri 6 comuni: Bresso, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Nova Milanese, Desio e Seregno.

Sarà la metrotravia più lunga di Milano, grande ben 14,2 km.

Nel programma del Comune sarà inoltre riqualificata la storica linea dell’800 che collega Milano con Comasina a Lambiate.

Infine, collegato ai lavori che ci saranno in città per le prossime Olimpiadi invernali, anche una nuova metrotranvia che collegherà Rogoredo con Repetti, ex quartiere Forlanini, I tram partendo da viale Forlanini proseguiranno sullo stesso percorso del tram 27, poi attraverseranno il quartiere di Santa Giulia, dove verrà costruito il nuovo palazzetto delle sport per le Olimpiadi, e infine arriverà a Rogoredo.

Leggi anche

Contents.media