×

Crisi energetica, a Milano le bollette sono diventate più care dell’80%

Quattro milanesi su dieci stanno già pagando di più: per tutti gli altri la stangata è all'orizzonte

Caro bollette, a Milano aumenti fino all'80% per luce e gas

Il caro bollette torna a colpire il portafoglio dei milanesi. Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2a, è intervenuto durante la commissione consiliare congiunta mobilità, ambiente, verde e animali e controllo enti partecipati del consiglio comunale con all’ordine del giorno: “Crisi energetica, tensioni internazionali ed eventuali ripercussioni sui contratti A2a di fornitura di gas, emergenza siccità ed eventuali conseguenze su produzione di energia A2a previsioni andamento bollette gas e luce per utenti”.

Bollette Milano: il 60% dei milanesi non lamenta il caro energia

“Possiamo dire che per il 60% dei milanesi il caro energia non ha impattato sulle bollette di luce e gas, avendo questi dei contratti a prezzo fisso sul libero mercato stipulati prima dell’aumento dovuto alla crisi energetica. Anzi, le loro bollette si sono notevolmente abbassate“. Il merito è dei numerosi interventi del governo Draghi, i quali hanno abbassato l’aliquota Iva del 5% o azzerato a più riprese gli oneri generali di sistema, che pesavano fino al 20% dei prezzi.

Bollette Milano: aumenti dell’80% per il restante 40% dei milanesi

Mazzoncini, però, sottolinea che “per il restante 40% dei milanesi, che ha stipulato contratti in regime di maggior tutela con tariffe aggiornate trimestralmente dall’Arera a seconda dei prezzi di mercato, c’è stato un aumento quasi dell’80% nel secondo trimestre 2022 rispetto al secondo trimestre 2021“.

Se nel 2021 la bolletta del gas era pari a 72 euro, nello stesso periodo del 2022 è lievitata a 129.

Bollette Milano, Mazzoncini: “Consigliamo ai clienti di non bloccare i prezzi con contratti di libero mercato”

La batosta è dietro l’angolo anche per quel 60% dei milanesi che non ha ancora subito gli aumenti. Infatti, molti contratti del libero mercato sono in scadenza e subiranno gli stessi rincari. Mazzoncini conclude: “Noi stessi stiamo consigliando ai clienti di non bloccare i prezzi con contratti di libero mercato nel prossimo periodo”.

LEGGI ANCHE: Navigli, spunta la “tassa acquea” per i bar sui barconi-ristoranti

Leggi anche

Contents.media