×

A Milano mostra sugli stadi più belli del mondo

Stadio San Siro

Una delle passioni che unisce milioni di italiani è certamente il calcio, anche se il nostro modo di seguire questo sport andrebbe ancora notevolmente migliorato specialmente se rapportato alla situazione degli altri paesi europei dato che da noi appaiono sempre piuttosto frequenti episodi di incidenti che si verificano negli stadi.

Un aspetto che andrebbe certamente migliorato riguarda la situazione in cui versano i nostri stadi che appaiono arretrati, mentre all’estero sono riusciti anche a renderli un business introducendo anche dei negozi che possono facilitare ulteriormente l’afflusso delle persone. Proprio per sottolineare anche questo aspetto a Milano presso la sede dello Urban Centre dall’11 al 30 giugno è stata organizzata per la prima volta una mostra fotografica che riguarderà gli stadi più belli del mondo.

All’inaugurazione di questo evento, che certamente porterà diversi visitatori nel capoluogo lombardo, è intervenuto l’assessore allo sviluppo del territorio del Comune di Milano, Carlo Masseroli, che ha sottolineato come sia importante l’introduzione di una legge nazionale che possa portare ad avere degli investimenti nella privatizzazione degli stadi di calcio. Il prossimo 19 maggio è stato comunque già organizzato a Palazzo Marino un convegno dove si dicuterà in merito alla situazione attuale degli stadi e che tipo di novità possono essere valutate, anche se l’auspicio dell’amministrazione comunale sarebbero due stadi differenti per Milan e Inter più un impianto da utilizzare per il rugby.

Immagine tratta dal sito www.angolosport.com

Leggi anche

Non solo elezioni, a Milano weekend con Thor e Capitan America
Bambini

Non solo elezioni, a Milano weekend con Thor e Capitan America

26 Maggio 2011
Capitan America Gli appassionati di un settore affascinante come quello dei fumetti sono sempre di più in Italia e una dimostrazione di questo fenomeno è dato dal grande successo che si registra normalmente nelle iniziative…
Contents.media