×

Il Teatro Derby si rinnova, ricordando il passato

Condividi su Facebook

di Silvia Arosio

Un grande interesse e una presenza importante di giornalisti e fotografi, per l'inaugurazione del Teatro Derby, a Milano (le foto sono di Silvia Arosio).

Un vero evento culturale: presenti il Sindaco Letizia Moratti (che personalmente non ho mai visto ad una presentazione teatrale e che è rimasta fino alla fine, cosa davvero rara), l'assessore al Tempo Libero del Comune di Milano Giovanni Terzi, Teo Teocoli, che segue la Direzione Artistica per il cabaret, Mario Lavezzi, Direttore Artistico per la parte musicale, Fabrizio Carbon, Amministratore Delegato di Teatro delle Erbe srl e Maurizio Colombi, Direttore Artistico del Teatro delle Erbe.

Insieme a loro, per una presentazione che è anche una festa, Nino Formicola e Andrea Brambilla, Tony Dallara e diversi giornalisti, tra cui Mario Luzzatto Fegiz.

E ovviamente la sottoscritta, che non poteva mancare all'apertura di una sala che promette di diventare uno dei fulcri della cultura a Milano: perché se la nostra città un tempo era davvero la culla della cultura (pensate a Brera, al Piccolo, alla Scala e proprio al Derby, solo per citare alcuni nomti importanti), oggi rischia davvero di diventare solo la città dello shopping e della moda, oltre che delle imprese in generale.

Grazie all'interessamento e al sostegno, gli spazi dell'ex-cinema Nuovo Arti in via Mascagni 8 diventano, dunque, dal 21 gennaio prossimo, la casa del "teatro dei milanesi", il Teatro Derby .

Un nome che rievoca lo spirito e l'atmosfera dell'ormai leggendario locale milanese degli anni sessanta che ha assisto alla nascita del cabaret italiano.

Se per Lavezzi questa sala vuole essere una palestra per la comicità di artisti emergenti che diventa oggi palestra per il teatro a tutto tondo, per Teocoli sarà l'occasione per rimettere insieme sul palco grandissimi nomi del teatro italiano, quei nomi nati nello storico Derby e che non riguardano solo la comicità, ma anche la musica e il cinema e, perché no, la scrittura (pensate a Faletti…).

Due le anime di questa nuova realtà milanese, gestita dal Teatro delle Erbe: la programmazione affidata a Maurizio Colombi, già regista del musical dei record Peter Pan e PROGETTO DERBY", un laboratorio all'interno del Teatro Derby con la direzione artistica di Teo Teocoli (per il cabaret) e Mario Lavezzi (per la parte musicale).

La Moratti, nel discorso introduttivo, ha puntato l'attenzione sull'interesse della sua amministrazione sulla realtà teatrale milanese e sui giovani, mentre Teocoli ha raccontato qualche aneddoto divertente sul precedente Derby, nato in uno scantinato e, pensate, proibito ai giornalisti.

"Una realtà, quella del Derby, – dichiara l'assessore Terzi – che ha fatto la storia del teatro dedicato alla comicità e all'intrattenimento di qualità. Un simbolo di Milano che a quasi 50 anni dalla nascita, dopo ventanni di silenzio, torna a vivere nel cuore della nostra città. Un progetto per tutti ma soprattutto per i giovani: per gli artisti emergenti che si esibiranno sul palco e per i ragazzi che impareranno a conoscere e apprezzare, sentendosi coinvolti, un'importante realtà della cultura italiana."

Se il Derby storico era praticamente un ristorante dove si faceva cabaret, la capienza limitata di questo spazio è davvero un punto a favore per poter ricreare la stessa atmosfera, un salotto accogliente, dove ci si ritrova e si fanno spettacoli di qualità "per pochi intimi".

La stagione offrirà quindi, a prezzi contenuti, un calendario che spazierà da show di cabaret a spettacoli di danza, concerti jazz, appuntamenti con la lirica, ma anche eventi pomeridiani per bambini.

"La gestione del Teatro Derby – afferma Fabrizio Carbon, Amministratore Delegato di Teatro delle Erbe srl – è per noi una nuova doppia sfida che viene accolta con entusiasmo: innanzitutto riproporre parte dell'effervescente programmazione del Teatro delle Erbe, che ne aveva fatto negli anni, un punto di riferimento nel panorama teatrale milanese e, come obiettivo fondamentale, affermare il Teatro Derby come "teatro dei milanesi", con una programmazione varia ed accessibile a tutti."

Un Progetto in cui il Comune di Milano crede fortemente, così come gli sponsor eccellenti che hanno dato la loro collaborazione, grazie anche all'interessamento di Andrea Mazzotti, Direttore Marketing e Comunicazione: Alcatel, Toshiba, Peugeot Milano, Televisionet. 

[continua a leggere] 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Non solo elezioni, a Milano weekend con Thor e Capitan America
Bambini

Non solo elezioni, a Milano weekend con Thor e Capitan America

26 Maggio 2011
Capitan America Gli appassionati di un settore affascinante come quello dei fumetti sono sempre di più in Italia e una dimostrazione di questo fenomeno è dato dal grande successo che si registra normalmente nelle iniziative…
La Mercedes si mette in mostra a Milano
Cultura

La Mercedes si mette in mostra a Milano

25 Marzo 2011
Mercedes - Benz Gli appassionati di automobili nel nostro Paese sono decisamente tanti e una delle abitudini che li caratterizza è quella di tenersi costantemente aggiornati sulle ultime novità del settore e di presentarsi alle…
Anche Milano celebra l’unità d’Italia
Mostre

Anche Milano celebra l’unità d’Italia

17 Marzo 2011
Unità d'Italia La maggior parte degli italiani oggi non si è recata nei rispettivi posti di lavoro per onorare al meglio la giornata di festa indetta su iniziativa del governo che ha scelto di celebrare…
Parte a Milano la mostra “Milano delle donne”
Mostre

Parte a Milano la mostra “Milano delle donne”

8 Marzo 2011
Festa della donna La giornata dell’8 marzo che per tradizione viene dedicata alle donne è spesso ridotta da parte di molte appartenenti al sesso femminile a un momento piuttosto banale da poter dedicare ai festeggiamenti…