×

I mercatini della domenica: il "Borsino"

Condividi su Facebook

Eccoci all'appuntamento con i mercatini della domenica. Grazie alle foto di Leonardo, e alle sue segnalazioni, oggi vi presentiamo un mercatino un po' diverso rispetto al solito.

Si svolge tutte le domeniche e giorni festivi, in genere dalle ore 7,30 alle ore 12,30 fra Via Armorari, via Cordusio, via Cesare Cantù e Galleria Cordusio.

Si tratta di un mercatino storico, nato nel 1938 come "Borsino" filatelico fra liberi professionisti. Nel 1966 si è invece costituito come associazione.

Nel tempo questo mercato si è sviluppato. Pensate che ora è il terzo in Europa, dopo Parigi e Londra. Nel 1966, per dare più vita alla manifestazione, viene deciso l'allargamento alla Numismatica e alla storia postale (cartoline, buste affrancate, lettere autografe).

Negli anni a seguire vengono inglobate altre associazioni e l'esposizione si arricchisce anche di materiale cartaceo in genere ( vecchie figurine, fumetti d'epoca, stampe e libri).

Girando per i banchetti si trovano anche orologi da polso e da taschino, medaglie, distintivi, soldatini e altro. Ed è con orgoglio che Leo di Bello, presidente dell'associazione, sottolinea come nel 2003 ha ottenuto il riconoscimento dello "Status di associazione a scopo culturale" e inseriti nell'apposito registro del comune.

L'aria che si respira in questo mercatino è quella della sapiente aria dei visitatori con tanto di occhi sempre impegnati a scrutare fra i banchetti a caccia del pezzo mancante, del buon affare, o di qualche rarità da aggiungere alla propria collezione personale.

Quasi sempre le trattative si svolgono fra intenditori e i prezzi sono da mercato del collezionismo.

Ovviamente il mercato attira anche diversi visitatori comuni attratti dalla presenza di "fantasmi del passato", oggetti che non sono facili da trovare altrove e che magari richiamano ricordi dell'infanzia e affetti d'altri tempi. Come emozione non è male e consigliamo di visitarlo.

A pochi passi, precisamente in piazza Affari sotto i portici, si può fare un salto a visitare quello che negli anni 60 era stato il fiorente mercato delle schede telefoniche tenuto ancora in vita dagli ultimi irriducibili.

Durante la nostra visita i banchetti presenti erano solamente 7, e la presenza delle schede telefoniche ridottissima.

Abbiamo riscontrato una scarsissima presenza di visitatori ma molta cordialità in questi ultimi tenaci e resistenti espositori che fanno parte dell'Associazione culturale collezionisti card italiana ( ACCCI).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Non solo elezioni, a Milano weekend con Thor e Capitan America
Bambini

Non solo elezioni, a Milano weekend con Thor e Capitan America

26 Maggio 2011
Capitan America Gli appassionati di un settore affascinante come quello dei fumetti sono sempre di più in Italia e una dimostrazione di questo fenomeno è dato dal grande successo che si registra normalmente nelle iniziative…
La Mercedes si mette in mostra a Milano
Cultura

La Mercedes si mette in mostra a Milano

25 Marzo 2011
Mercedes - Benz Gli appassionati di automobili nel nostro Paese sono decisamente tanti e una delle abitudini che li caratterizza è quella di tenersi costantemente aggiornati sulle ultime novità del settore e di presentarsi alle…
Anche Milano celebra l’unità d’Italia
Mostre

Anche Milano celebra l’unità d’Italia

17 Marzo 2011
Unità d'Italia La maggior parte degli italiani oggi non si è recata nei rispettivi posti di lavoro per onorare al meglio la giornata di festa indetta su iniziativa del governo che ha scelto di celebrare…
Parte a Milano la mostra “Milano delle donne”
Mostre

Parte a Milano la mostra “Milano delle donne”

8 Marzo 2011
Festa della donna La giornata dell’8 marzo che per tradizione viene dedicata alle donne è spesso ridotta da parte di molte appartenenti al sesso femminile a un momento piuttosto banale da poter dedicare ai festeggiamenti…