×

Teatro Delivery Milano: la cultura a domicilio

Condividi su Facebook

"Teatro Delivery Milano" è un progetto innovativo per portare spettacoli e cultura nelle case dei milanesi

Teatro Delivery Milano

In una città sempre pronta al cambiamento arriva “Teatro Delivery Milano“, l’innovativa idea per portare la cultura a domicilio a chiunque lo desideri.

Il mondo del teatro e della cultura stanno accusando più di altri ambiti le norme imposte dall’emergenza sanitaria, essendo impossibile garantire le regole di distanziamento sociale e sicurezza in spazi chiusi e affollati come le sale e i musei.

L’intuizione arriva da due giovani attrici, Marica Mastromarino e Roberta Paolini, che hanno deciso di rallegrare tutti coloro che sono in astinenza di cultura.

Marica e Roberta si sono conosciute alla Brigata Franca Rame, che per tutto il lockdown è stata impegnata a consegnare pacchi alimentari alle famiglie bisognose di Milano. Da qui, l’idea di portare nelle case non solo beni essenziali per il corpo, ma anche per la mente.

L’idea è semplice: chiunque voglia godere di uno spettacolo, potrà chiamare direttamente le attrici e “ordinarne” uno. Nel repertorio spiccano Gianni Rodari, Stefano Benni, Dario Fo, Carlo Goldoni e Dante, ma è anche possibile fare una richiesta ad hoc.

“Teatro Delivery Milano”, la cultura a casa vostra

Esattamente come un servizio di food delivery, “Teatro Delivery Milano” porta nelle case la cultura, in attesa della riapertura delle sale della città.

Un servizio unico e in totale sicurezza, nel rispetto delle norme anti-covid che non fermano la voglia di bellezza e spettacolo dei milanesi.

Si tratta inoltre un servizio offerto a prezzi accessibili. Le interpretazioni delle due attrici vanno infatti dai 9€ ai 18€, ed è possibile ordinare pacchetti completi e tematici dai 27€ ai 35€.

Il delivery della cultura a Milano

Dal primo lockdown sono state molte le iniziative del mondo della cultura per portare bellezza e conoscenza nelle case gli italiani.

Paolo Rossi, per esempio, insieme ai ragazzi della Brigata Brighella, ha portato il teatro all’interno dei cortili dei complessi popolari di Milano.

In questi contesti difficili, i ragazzi delle brigate hanno deciso di non portare solo generi alimentari, ma anche performance e libri, per strappare un sorriso e nutrire la mente.

Arte a domicilio, come quella che i Duperdu (Marta Marangoni e Fabio Wolf) portano sotto le finestre di chi ordina loro, con una donazione, una “Canzone fattapposta”, su misura e suonata live a mo’ di serenata con chitarra e fisarmonica. “È molto emozionante – dice Marangoni – C’è la ragazza che aspetta un bimbo e ha ricevuto una serenata dalle sue colleghe o la signora anziana a cui il marito ha dedicato una canzone d’amore. Storie semplici, dalla forte densità emotiva”.

A ristorare gli amanti di libri ha invece pensato Mariana, della libreria popolare di NoLo “Il covo della ladra”, che ha portato libri per tutta la città sulla sua bicicletta durante il primo lockdown, e ancora adesso l’iniziativa va avanti.

Leggi anche

Contents.media