×

Area B, ingressi aumentati del 15%: diminuiscono gli spostamenti green

Registrati 650mila accessi al giorno nel mese di marzo, in risalita rispetto al 2019: il report dell’Agenzia per la mobilità e l’ambiente del Comune

Area B, ingressi aumentanti del 15%: il ritorno all'auto privata post pandemia

Secondo i dati diffusi dal Comune -riferiti allo scorso aprile- il numero di accessi al giorno ad Area B è pari a 650 mila e sono compiuti da 403 mila auto, moto e furgoni (molti entrano e escono più volte).

Ingressi Area B: dati e percentuali

Tra le 7 e le 9 del mattino si registrano 80/85mila ingressi, il picco più alto dell’intera giornata. A metà mattinata gli ingressi scendono a 45 mila, per risalire a 65/70 mila tra le 18 e le 19 e calare fino alla notte.

Rispetto al 2019, gli ingressi in Area B sono aumentati di circa il 15% al giorno, con i picchi del mattino che toccano regolarmente più 20%.

Calano del 5-7% gli accessi in Area C. La percentuale di cittadini che si sposta in metrò resta fissa a un meno 25-30%. Rispetto al periodo pre-pandemia la sosta su strada e nei parcheggi di interscambio scende del 30-40%. I servizi in sharing, ad esclusione dei monopattini, subiscono un crollo generalizzato.

Ingressi Area B e Area C: stop ai servizi di sharing

Per quanto riguarda Area C si evidenziano molti meno ingressi dei taxi (-20% rispetto al 2019), dei bus turistici (- 60/70%), inoltre, diminuiscono anche gli ingressi dei residenti (-25%).

Le attività economiche, come gli spostamenti business su taxi e il turismo, fanno una gran fatica a tornare ai livelli del 2019: i residenti nella cerchia dei Bastioni si muovono meno. I veicoli che invece per entrare in Area C devono pagare diminuiscono molto meno, soprattutto nelle ore di punta del mattino e in molti casi crescono rispetto al 2019.

Sempre più persone scelgono di andare al lavoro in auto, pur nel complesso di una generale riduzione degli spostamenti complessivi.

Abbandonati i servizi di sharing: rispetto al 2019, l’uso delle macchine del car sharing scende del 35-45%; il bike sharing del 15-25%; diminuisce anche l’utilizzo dei motorini condivisi. In aumento solo l’utilizzo dei monopattini.

LEGGI ANCHE: Taxi introvabili a Milano, posteggi vuoti e macchine non disponibili: le possibili soluzioni

Leggi anche

Contentsads.com