×

A Milano diminuiscono gli incidenti stradali: cresce il peso di alcol e droga

L'assessore Granelli: "Servono campagne per diffondere la cultura della sicurezza tra i giovani"

Incidenti stradali in diminuzione: cresce il peso di alcol e droga

Per sensibilizzare gli automobilisti a concentrarsi sul tragitto, Anas ha sviluppato l’applicazione Valentina (Guida e basta), che se impostata in modalità “al volante” blocca le notifiche di messaggistica e avvisa i contatti più stretti dell’impossibilità a rispondere alle chat.

Incidenti stradali: i dati

Nell’ultimo report Istat sugli incidenti stradali 2021 emerge che la distrazione, il mancato rispetto della precedenza e la velocità elevata sono tra le principali cause di sinistri in Italia.

A ogni tragedia sorge una domanda ricorrente: qualcuno era ubriaco o “fatto”? Negli incidenti con lesioni alcool e droga pesano rispettivamente 10% e 3%. Analizzando i dati diffusi dai vigili dei grandi Comuni scopriamo che i sinistri -anche di lieve entità- assorbono il 36% delle sanzioni per guida in stato di ebbrezza e il 57% di quelle per positività agli stupefacenti.

A Milano gli incidenti sono in costante diminuzione da vent’anni, con un calo record nel 2020, quando le restrizioni hanno limitato la mobilità. Nel 2021, in città, sono stati accertati 7.464 sinistri (18.026 nel 2001; 11.604 nel 2011) e 34 decessi contro i 120 del ’91.

Le principali categorie coinvolte sono automobilisti, motociclisti e pedoni. Sorprende l’incidentalità dei monopattini: da 564 a 2.101 casi italiani in un anno con 10 morti tra cui un pedone investito.

Granelli: “Troppi incidenti stradali sono causati da banali distrazioni

Paolo Redaelli, segretario della commissione Mobilità di Aci Milano, chiarisce: “Sono migliorate le infrastrutture e i soccorsi sono più celeri, ma c’è stato anche un salto di qualità delle tecnologie: airbag, cinture, carrozzeria, Abs, dispositivi anti slittamento e sbandamento. Hanno pagato anche le campagne di sensibilizzazione, sebbene l’uomo resti il principale responsabile al netto di guardrail pericolosi, segnaletica e illuminazione carenti e asfalto dissestato”.

Secondo Marco Granelli, assessore comunale alla Sicurezza, servono campagne per diffondere la cultura della sicurezza tra i giovani“. E sottolinea: “Troppi incidenti sono causati da banali distrazioni o da alterazioni”.

LEGGI ANCHE: Monopattini, a Milano è record di incidenti: 685 in un anno

Leggi anche

Contents.media