×

Rapina in banca a Milano, l’uomo si pente e restituisce il bottino: “Ho fatto una stupidaggine”

Il 65enne, cittadino italiano, è stato denunciato per rapina

Rapina in banca a Milano, riconsegna il bottino: "Ho problemi economici"

Nella mattinata di mercoledì 29 giugno un uomo di 65 anni, cittadino italiano, è stato denunciato con l’accusa di rapina dopo aver messo a segno un blitz in una banca, salvo poi consegnarsi (da solo) ai carabinieri.

Rapina in banca a Milano: la vicenda

Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine, intorno alle ore 11, il 65enne -sposato, disoccupato e con precedenti- è entrato nella filiale della popolare di Sondrio di via Francesco Sforza a volto scoperto, dicendo di avere una bomba in tasca. Pertanto, l’impiegata ha consegnato 500 euro al rapinatore, che è uscito allontanandosi a piedi.

Rapina in banca a Milano: il travaglio interiore dell’uomo

Alle ore 11.25 l’uomo s’è presentato alla caserma dei carabinieri Vigentino di via Noto a bordo di un taxi.

Una volta all’interno, il 65enne ha confessato di aver appena commesso una rapina in banca e di essersi pentito per il suo gesto, tanto che ha riconsegnato il bottino. L’autore del blitz ha spiegato di aver effettuato il colpo perché in difficoltà economiche e che ovviamente non aveva addosso alcuna bomba.

Rapina in banca a Milano: la denuncia

“Ho fatto una stupidaggine” ha sottolineato. Gli investigatori, dopo aver visionato i filmati delle telecamere, hanno verificato il suo racconto.

A seguito di una giornata di accertamenti l’uomo è stato denunciato a piede libero per rapina. Grazie al suo “pentimento” immediato ha evitato le manette.

LEGGI ANCHE: Commessa aggredita e picchiata selvaggiamente a Milano: arrestato il ladro

Leggi anche

Contents.media