×

Nuovi spazi da dedicare ai rider: l’idea del Comune di Milano

Il consiglio comunale ha proposto l'istituzione di un 'albo', atto a garantire dei servizi erogati gratuitamente dal Comune di Milano

Nuovi spazi da dedicare ai rider, il Comune di Milano: "Riteniamo questo intervento una priorità"

Nella seduta di lunedì 6 giugno il Consiglio comunale di Milano ha votato una mozione che impegna la giunta sul tema rider.

Spazi per i rider: la mozione dem

Il parlamentino ha richiesto spazi appositamente destinati ai rider (con servizi igienici), corsi di sicurezza stradale e lingua italiana per chi lavora nel settore del delivery.

La mozione, presentata dai consiglieri Dem Daniele Nahum e Natascia Tosoni, è passata con 25 voti favorevoli e 8 contrari.

Spazi per i rider: l’albo

Tra le proposte spicca anche l’istituzione di una specie di “albo”. Il documento chiede all’amministrazione di “attivarsi, anche presso gli enti superiori e competenti, per valutare le migliori modalità giuridiche e organizzative per poter costruire e realizzare un elenco dei rider operanti in città, come ad esempio un albo, la cui iscrizione sarà su base volontaria, atto a garantire dei servizi erogati gratuitamente dal Comune di Milano”.

Spazi per i rider, Cappello e Granelli: “Riteniamo questo intervento una priorità”

A fine marzo, l’amministrazione comunale, nello specifico gli assessori Marco Granelli (sicurezza) e Alessia Cappello (sviluppo economico e politiche del lavoro), aveva annunciato che Palazzo Marino avrebbe realizzato dei corsi di sicurezza stradale e di italiano dedicati ai rider. I due assessori avevano sottolineato: “Riteniamo questo intervento una priorità”.

LEGGI ANCHE: Mezzi pubblici gratuiti, il sindaco Sala: “Sono totalmente contrario all’idea”

Leggi anche

Contents.media