×

Area B, approvato l’emendamento sul ticket: a Milano si pagherà per entrare con l’auto

Contrario tutto il centrodestra. Il consigliere della Lega Samuele Piscina: "L'ennesima iniziativa per far cassa a Milano"

Area B, approvato l'emendamento sul ticket. Sala: "Ci penseremo"

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato l’emendamento dei Verdi che introduce una tariffa di ingresso nella Ztl dell’Area B come già accade all’interno dell’Area C.

Ticket Area B Milano: favorire il car pooling

La proposta è stata promossa con 26 voti favorevoli e 12 contrari.

L’obiettivo dell’emendamento al bilancio è quello di ridurre le auto circolanti e favorire -con sconti- il car pooling, cioè la condivisione dell’auto tra più persone. Carlo Monguzzi, capogruppo dei Verdi, ha chiarito: Un’auto con una sola persona a bordo pagherà di più rispetto a quelle con due o tre. Sarà invece gratis per coloro che entreranno in città in quattro su una singola macchina“. I prezzi rimarranno comunque bassi; la consigliera verde Francesca Cucchiara ha affermato che, al fine di tutelare la salute della popolazione, è necessario frenare l’uso privato della macchina.

Per evitare di danneggiare certe categorie: “studieremo tutte le casistiche come le disabilità, le necessità sanitarie, la residenza e determinate categorie professionali che per forza di cose si muovono spesso in solitaria a bordo dei loro mezzi”, ha sottolineato.

Ticket Area B Milano: contrario tutto il centrodestra

Il sindaco Beppe Sala ha commentato: “Al momento non credo che si possa prevedere, poi ci penseremo”. Sembrerebbe che, attualmente, il primo cittadino non sia intenzionato a sperimentare un pagamento per entrare a Milano.

Il capogruppo del Pd Filippo Barberis ha spiegato: “Il pricing su Area B è una decisione ancora da prendere. Il sindaco sta dicendo che deve ancora pensarci, è una questione aperta“.

Contrario tutto il centrodestra. Secondo Alessandro De Chirico (Fi) si tratta di tornare al Medioevo con i caselli daziari ai confini della città. Non oso immaginare se altri comuni, per far quadrare i loro conti, faranno pagare l’ingresso a chi per esempio vuole andare all’Idroscalo di Segrate o al nuovo stadio di Sesto San Giovanni”.

Il consigliere della Lega Samuele Piscina ha affermato: “L’ennesima iniziativa per far cassa a Milano”

Ticket Area B Milano: 600 mila auto giornaliere

I promotori dell’emendamento non possono che essere soddisfatti. Monguzzi ha evidenziato che nel capoluogo lombardo entrano più di 600 mila auto al giorno: Vogliamo che entrino 600 mila persone ma non 600 mila auto. Se entri da solo in auto, inquini e basta. L’idea è che con più persone entri, meno paghi. Chi entra con tre o quattro persone a bordo, per noi, dovrebbe essere esentato dal ticket”. Inoltre, Fedrighini ha ricordato che traffico e smog sono maggiormente concentrati nella periferia e nel semicentro, pertanto, è necessario intervenire su Area B per limitarli.

LEGGI ANCHE: Metro rosa M6, Sala: “Stiamo ragionando sul percorso, sarà l’ultima metropolitana milanese”

Leggi anche

Contents.media