×

Case a Milano, il sindaco Sala: “Le abitazioni sono troppo care”

Il prezzo delle case ostacola l'acquisto: dopo le olimpiadi il valore degli immobili potrebbe salire alle stelle

Secondo il sindaco Sala le case di Milano costano troppo

Nella giornata di mercoledì 13 aprile, in occasione della presentazione del libro ‘Raccontami. Viaggio nella Milano dei quartieri e del non profit tra miti e realtà’ di Federica Bosco, redatto con la consulta dei presidenti degli ordini professionali di Milano, il sindaco Beppe Sala si è espresso sulle problematiche meneghine.

Case, i problemi principali di Milano

“A Milano ci sono due grandi problemi: la disomogeneità dei quartierie le abitazioni troppo care. Serve un nuovo modello che tenga conto dell’istanza ambientale ma anche di un tema di equità sociale, che è ancora più evidente che in passato. Un modello che si allontani un po’ da quello occidentale basato sui consumi” ha affermato il primo cittadino.

In merito alla disomogeneità tra i quartieri, secondo Sala c’è ancora una grande differenza tra centro e periferie: il dovere delle istituzioni è quello di omogeneizzare gli squilibri con l’aiuto dei privati.

Case a Milano: l’instabilità economica dei giovani

Il caro abitazioni, invece, mette in crisi le categorie che non hanno una stabilità economica. Il sindaco ha sottolineato: Abbiamo 70mila appartamenti di edilizia pubblica tra noi e la Regione, vuol dire 150mila persone, più del 10% dei milanesi, che vivono in quelle che una volta chiamavamo case popolari”. Inoltre, il comune di Milano è intervenuto con appositi regolamenti sul piano di governo del territorio: ogni volta che vengono concesse autorizzazioni a investire sugli immobili viene chiesto che “più di un terzo venga destinato all’housing social e all’edilizia convenzionata“.

Secondo un report di Scenari immobiliari, dopo le olimpiadi del 2026, il valore degli immobili potrebbe subire notevoli rincari.

Case, Sala: “Tutte le volte che Milano è sembrata in difficoltà ha trovata la forza di rialzarsi”

Il sindaco di Milano vorrebbe tutelare e proteggere i giovani, “linfa della città”, i quali, sono predisposti a scegliere il capoluogo lombardo in quanto offre opportunità di una grande metropoli internazionale”. Infine, conclude: “Milano ha 26 secoli di storia e tutte le volte che è sembrata in difficoltà ha trovata la forza di rialzarsi”.

LEGGI ANCHE: Case di lusso a Milano, il record: il valore di vendita degli immobili è pari a 4,66 miliardi

Leggi anche

Contents.media