×

Il Consiglio Comunale di Milano vota per la legalizzazione della Cannabis

La consigliera della Lega Giovanati chiede di fare il test del capello

annabis, il Consiglio Comunale di Milano approva un odg sulla legalizzazione

Il Consiglio Comunale di Milano chiede al governo di legalizzare il consumo della cannabis.

Cannabis, al voto il Consiglio Comunale: politiche di formazione e prevenzione

L’aula di Palazzo Marino ha approvato l’ordine del giorno promosso dal capogruppo del Pd Filippo Barberis e condiviso da gran parte della maggioranza.

Nel documento si richiede al sindaco e alla giunta “di attivarsi con il Parlamento e presso tutte le sedi opportune per sostenere la necessità di approvare un disegno di legge sulla legalizzazione della produzione e del consumo di cannabis e suoi derivati e di “reinvestire gli introiti derivanti dalla legalizzazione della cannabis in politiche di formazione, prevenzione e riduzione del danno”.

Cannabis, al voto il Consiglio Comunale: i benefici

Secondo l’ordine del giorno, la legalizzazione della cannabis apporterebbe numerosi benefici economici e sociali:

  • danni all’economia mafiosa,
  • un incremento del Pil,
  • un aumento di entrate per le finanze pubbliche,
  • una riduzione significativa di risorse economiche ed umane investite nella lotta contro questa sostanza,
  • un’importante riduzione della popolazione carceraria,
  • l’annullamento dell’effetto ribellione.

Cannabis, al voto il Consiglio Comunale. Nahum: “Mi accenderò una canna davanti a Palazzo Marino”

L’opposizione di centrodestra si è mostrata contraria al provvedimento. Deborah Giovanati, consigliera della Lega, ha suggerito alla maggioranza di ritirare l’ordine del giorno, al fine di approfondire il tema con esperti. Inoltre, ha chiesto a tutti i colleghi di sottoporsi a un test del capello per verificare l’utilizzo di sostanze stupefacenti.

Il consigliere del Pd Daniele Nahum ha replicato: “Se passerà questo emendamento illiberale mi accenderò una canna davanti a Palazzo Marino e ti regalerò una ciocca di capelli”.

LEGGI ANCHE: La manifestazione di Milano contro la guerra in Ucraina: sabato 19 marzo si scende in piazza

Leggi anche

Contents.media