×

Nuove regole monopattini: le proposte di Regione Lombardia

Tra le nuove regole: patentino per i minorenni, casco e assicurazione per tutti

Monopattini, le nuove regole

La regione chiede nuove regole per la guida dei monopattini. Il Consiglio regionale della Lombardia, con 40 voti a favore, 13 astenuti e 11 contrari, ha approvato la proposta di legge al Parlamento.

Nuove regole monopattini: le regole

L’intervento regionale, firmato Lega, punta a rafforzare -tramite la modifica di alcuni commi- le misure per la circolazione in sicurezza degli utilizzatori dei monopattini elettrici e di tutti gli altri utenti della strada.

La prima regola riguarda l’obbligo generalizzato di stipulazione della polizza per responsabilità civile verso terzi, momentaneamente stabilito solo per i monopattini elettrici in sharing. La seconda, invece, interessa i conducenti minorenni, i quali, dovranno frequentare un corso di quattro ore organizzato, almeno ogni sei mesi, dal comando di polizia locale del comune di residenza. Infine, la terza novità introduce l’obbligo di casco per tutti, anche maggiorenni e l’obbligo del marchio ‘Ce per tutti i monopattini circolanti, pena la confisca dei mezzi.

Monopattini, Fdi: “Mettere nuove regole vuol dire salvare vite umane”

Riccardo De Corato (Fdi), assessore regionale alla sicurezza, si ritiene soddisfatto, in quanto, le recenti modifiche nazionali non hanno ancora dato i risultati sperati. E afferma: “Casco, un minicorso e assicurazione possono essere elementi di tutela per il guidatore e per chi circola in strada“. Arriva anche il commento di Paolo Franco (Fdi) che annuncia: “Mettere regole vuol dire salvare vite umane”.

Nuove regole monopattini: l’opposizione

Non tardano le critiche dall’opposizione. Michele Usuelli (+Europa/Radicali) dichiara: “Atteggiamento paternalistico verso i giovani” e afferma che non è stato evidenziato un tasso d’incidentalità maggiore tra i minorenni e dalle dichiarazioni degli ortopedici, ci viene segnalata la necessità di proteggere maggiormente mani, gomiti e avambracci. Ho chiesto di inserire questi elementi nella plp, ma non si è voluto intervenire sui veri fattori di rischio”.

Riscontro negativo anche dal Movimento 5 Stelle, Nicola Di Marco: Si vuol far tornare la Lombardia nelle caverne ha chiosato, accusando il centrodestra di essere contro lo sviluppo e la modernità.

LEGGI ANCHE: Nuove regole monopattini: a Milano la stretta partirà da gennaio 2024

Leggi anche

Contents.media