×

Milano-Cortina 2026: tutto quello che c’è da sapere sui preparativi delle Olimpiadi

95 Nazioni partecipanti, 1000 droni e 2mila test antidoping: l'organizzazione delle Olimpiadi 2026 prosegue.

Milano-Cortina 2026, tutte le informazioni

Alla cerimonia d’apertura a San Siro presenzieranno 100 capi di Stato. Dal 18 febbraio prenderà il via la gara tra le scuole per individuare la mascotte dei Giochi: la scelta finale avverrà sul palco di Sanremo nel 2023. Inoltre, verranno realizzati tre Olympic Chalet itineranti, i quali, a partire da dicembre 2022 si sposteranno nelle diverse zone della città per dare informazioni sui Giochi, mentre negli ultimi 6 mesi si “raduneranno” per formare una sola struttura a forma del logo dei Giochi.

Milano-Cortina 2026: i numeri

Le tappe di avvicinamento all’evento del 2026 sono state illustrate a Palazzo Marino da Diana Bianchedi, Games project director della Fondazione Milano Cortina 2026, e Andrea Monti, communications director della Fondazione. Nel 2026 dovrebbero partecipare ben 95 Nazioni: previsti tre miliardi di spettatori. Per garantire tutta la sicurezza necessaria, saranno a disposizione mille metal detector e 200 macchine a raggi X. Inoltre, ci saranno 20mila volontari, 880mila pasti, 35 mila uniformi, mille droni, 800 bus aggiuntivi e 2 mila test antidoping.

Olimpiadi Milano-Cortina: 6 febbraio 2026

Le Olimpiadi inizieranno il 6 febbraio del 2026. Il Consigliere comunale, Alessandro Giungi, ha richiesto di individuare un luogo simbolo della “tregua olimpica”, suggerendo l’Arco della Pace. Nevio Devidè, già direttore marketing dei Giochi torinesi 2006, definisce il palinsesto come un “Marketing emozionale“. Tra gli obiettivi ampliare la platea e attirare sponsor che vedano nei Giochi un’opportunità per allargare il proprio business, ma il regolamento del Cio vieta di far apparire il proprio brand.

Per aiutare la sostenibilità dei Giochi si punterà sui valori dello sport, grazie allo “sport washing”.

Milano-Cortina 2026: il countdown

Necessario un countdown che indichi lo scorrere del tempo da ora all’inaugurazione e localizzare la posizione per installare i Cinque Cerchi giganti simbolo dell’Olimpiade. L’elenco degli appuntamenti culturali è veramente lunghissimo: lo Short film contest, il concorso dei “brevi” che inizierà a settembre dell’anno prossimo e si concluderà con la votazione del vincitore alla Mostra del cinema di Venezia del 2025, l’Heritage programme che interessa tutta Italia e rilascerà il patrocinio a quegli eventi in linea con i valori dei Giochi, oppure gli School Day, con lo scopo di sensibilizzare sui temi della Paralimpiadi.

LEGGI ANCHE: Giochi olimpici Milano-Cortina, Fontana: “Un’occasione unica per lo sviluppo dei territori”

Leggi anche

Contents.media