×

Milano-Cortina 2026: la realizzazione di una rete di piccoli aeroporti per taxi volanti e carbon-free

Sea firma l'accordo di collaborazione con Skyports

Milano-Cortina 2026, progetto di una rete di piccoli aeroporti per taxi volanti e carbon-free

Grazie all’accordo di collaborazione firmato da Sea, la società che gestisce i due scali milanesi, e Skyports, azienda leader mondiale nella progettazione e nella gestione di vertiporti, verrà realizzato il progetto di una rete di piccoli aeroporti per taxi volanti e carbon-free che collegano Milano e la Lombardia.

Taxi volanti e carbon-free: cosa sono

La rete di piccoli aeroporti prevede infrastrutture dotate di una reception e degli spazi in cui parcheggiare i mezzi sul territorio cittadino, tra i quali diversi modelli di eVtol. Questi ultimi non sono altro che piccoli veicoli elettrici (dotati di batteria) a decollo verticale, in grado di trasportare due, quattro o più persone. Queste infrastrutture garantiranno collegamenti 100% carbon free, necessari per mitigare il traffico automobilistico urbano e limitare le emissioni.

L’obiettivo è rendere il servizio funzionate in occasione delle Olimpiadi invernali Milano Cortina del 2026.

Taxi volanti e carbon-free: il progetto

A Londra, un altro operatore sta aspirando alla realizzazione di un progetto simile: è interessante sapere che una ‘corsa’ da 15 minuti dall’aeroporto di Heathrow, potrebbe costare circa 50 sterline a passeggero.

Il progetto verrà realizzato step by step, il primo è la realizzazione di vertiporti all’interno del sedime aeroportuale, successivamente verranno sviluppati i collegamenti fra lo scalo e le diverse aree strategiche della città.

Pertanto, Sea ha deciso di stringere accordi con importanti operatori italiani di infrastrutture per la mobilità.

Taxi volanti e carbon-free: le parole di Sea

Armando Brunini, amministratore delegato di Sea, ha chiarito: La collaborazione con Skyports accelererà la capacità di Sea di sviluppare un network di vertiporti, a cominciare dalla ‘grande Milano‘, sostenendone quindi la fase di start up e sviluppando questa tipologia promettente e sostenibile di mobilità aerea nel rispetto delle linee guida definite dal Piano strategico nazionale di Enac per la Mobilità aerea avanzata (AAM)”.

Duncan Walker, Ceo e Fondatore di Skyports, ha annunciato: “Sono molto contento di questa partnership. Milano è un punto fondamentale del business per il nord Italia che ne fa un mercato attrattivo per le applicazioni di mobilità aerea. E ha proseguito: “La nostra previsione è di realizzare diversi vertiporti in Italia nei prossimi anni, in tempo per le Olimpiadi Invernali del 2026. Sea è il partner ideale per lo sviluppo della nostra strategia in Italia”.

LEGGI ANCHE: BePooler, Cattabriga: “Car sharing e Taxi pooling nel futuro di Milano”

Leggi anche

Contentsads.com