×

San Siro: Laura Pausini difende lo stadio

La cantante prende posizione, schierandosi con il restauro dell'attuale San Siro

Stadio San Siro, concerto Laura Pausini

Laura Pausini, prima donna a riempire lo stadio Meazza, interviene per difendere l’attuale struttura.

San Siro, Laura Pausini: “Non posso credere che davvero si voglia demolirlo!”

Nel lontano 2007, la cantante romagnola cantò sotto la pioggia per quasi tutta l’esibizione nello stadio a lei tanto caro, tornandoci il 21 giugno 2009 per il concerto di beneficenza “Amiche per l’Abruzzo” e per altre due date da solista, nel 2016.

Laura Pausini porta nel cuore San Siro: è una parte importante della sua carriera; pertanto, tramite una story sul suo profilo Instagram ha annunciato: I miei concerti a San Siro sono stati la realizzazione dei miei sogni e di quelli di tante persone che mi seguono. Non posso credere che davvero si voglia demolirlo!”.

San Siro, Laura Pausini: l’assemblea per il referendum

Il Comitato Sì Meazza sta combattendo per salvare lo stadio.

Nella giornata di sabato 11 dicembre, il comitato ha riscosso l’adesione di due ex capitani di Inter e Milan, Sandro Mazzola e Gianni Rivera, ai quali si è aggiunto il cantante milanese Enrico Ruggieri.

Gabriele Mariani, ex candidato sindaco di Milano in Comune e Civica AmbientaLista, ha annunciato che, il prossimo 17 dicembre alle 20.30 alla Camera del Lavoro di corso di Porta Vittoria, si terrà un’assemblea pubblica “per il referendum su San Siro”.

L’obiettivo è quello di raccogliere almeno 150mila firme, necessarie per proseguire con lo step successivo.

San Siro, Laura Pausini: “Potrebbe accogliere anche altri sport, opere e musical”

La cantante conclude: Mi dicono che San Siro potrebbe essere rimodernato con una copertura portante e un prato retrattile, reso più sostenibile economicamente e utilizzabile 365 giorni l’anno. Potrebbe così accogliere, oltre alle partite di calcio, anche partite di altri sport, concerti, opere, musical ed eventi di varia natura”.

LEGGI ANCHE: Nuovo stadio San Siro, l’appello di Inter e Milan: “Necessario sapere le tempistiche”

Leggi anche

Contents.media