×

Il chitarrista di Bruce Springsteen: “Salviamo lo stadio San Siro”

Steven Van Zandt dalla parte del comitato Sì Meazza

Steven Van Zandt, Sì Meazza

Il comitato ‘Sì Meazza’ torna a mettere in luce le sue richieste: “Il presidente del Consiglio comunale e i gruppi consigliari sollecitino il sindaco a intervenire in aula. Chiediamo a Sala di partecipare a un’assemblea del nostro comitato e chiederemo anche un incontro con i rappresentanti delle società”.

Il chitarrista di Springsteen difende lo stadio: “San Siro per sempre”

Steven Van Zandt, storico chitarrista di Bruce Springsteen ed ex attore nella serie “I soprano”, difende il Meazza, scrivendo in un tweet: “Dobbiamo salvare San Siro! Uno degli ultimi grandi luoghi! Abbiamo abbastanza grattacieli e centri commerciali nel mondo ma c’è un solo San Siro. San Siro per sempre“.

San Siro, il chitarrista di Springsteen difende lo stadio: il progetto finale di Inter e Milan

Prima di Natale verrà annunciato il progetto finale del nuovo stadio. Scaroni ha evidenziato che il sindaco Sala “ha chiesto grandi sacrifici” ai due club, riferendosi ai paletti inclusi nella conferma di pubblico interesse del nuovo stadio e al rispetto delle volumetrie aggiuntive di 0,35 mq/mq per la massima edificabilità circostante, come da Piano di governo del territorio. Inoltre, Scaroni ha annunciato: “vogliamo procedere velocemente”.

San Siro, il chitarrista di Springsteen difende lo stadio: l’idea di rigenerazione di Aceti e Magistretti

Durante l’incontro promosso dall’Associazione Gruppo Verde San Siro all’Ostello Bello di via Medici, hanno partecipato alcuni consiglieri comunali come Marco Bestetti (FI) e Alessandro Giungi (Pd). Gli ingegneri Riccardo Aceti e Nicola Magistretti hanno ripresentato la loro idea di rigenerazione con nuovi dettagli, in vista della trasformazione che sta avvenendo di fianco a San Siro sull’area dell’ex Trotto -a cura di Hines-.

Aceti dichiara: “In quel luogo spariranno le tribune: questo potrebbe consentire di completare anche il ‘quarto lato’ del Meazza, lavorando in sinergia”, dando respiro alla “galleria panoramica unica al mondo” che nel piano proposto, sostituirebbe le tribune del terzo anello.

E prosegue: Una galleria polifunzionale su tre livelli, da 33mila metri quadri di superficie, con spazi commerciali, punti di ristoro e molto altro. Questo è un progetto duttile, che si può adeguare a seconda della migliore capienza (60mila spettatori?) e maggiore redditività per le squadre (sempre prediligendo l’interesse pubblico)”.

I costi? 300 milioni di euro. Meno della metà di quelli previsti per uno stadio nuovo.

San Siro, il chitarrista di Springsteen difende lo stadio: il referendum

Claudio Trotta, fondatore della Barley Arts, promoter italiano di Bruce Springsteen, in merito al referendum, ha commentato: “Siamo pronti a raccogliere le adesioni. Io non credo che quello abrogativo possa essere l’idea giusta, vista la poca partecipazione alle ultime elezioni e la nostra forza economica, inferiore a quella dello schieramento delle due società. Altra cosa è immaginarne uno consultivo“.

La pagina Facebook Referendum X San Siro ha conquistato più di 600 utenti in pochi giorni.

Nella giornata di venerdì 17, alle ore 20.30, si terrà un’assemblea pubblica per dar vita al comitato referendario: meno 95 giorni per la proposta.

LEGGI ANCHE: Il nuovo murale all’ex Trotto colora le strade di San Siro: il progetto di Hines

Leggi anche

Contentsads.com