×

A fine mese Milano torna ad illuminarsi: via libera alle luminarie di Natale

Quest'anno verranno illuminate completamente anche via Ripamonti e via Padova

Natale a Milano, luminarie

Il Comune ha stabilito la data: il 30 novembre le vie di Milano torneranno a scintillare grazie alle luminarie. Saranno 26 le zone del centro illuminate, 32 le vie nei quartieri di periferia.

Luminarie di Natale, Megnhagi: “Rischiamo di accendere la città a ridosso Sant’Ambrogio”

Le luminarie saranno distribuite in maniera irregolare: gli interruttori scatteranno gradualmente. Alcuni sponsor candidati a illuminare le strade meneghine non hanno ancora ricevuto la risposta ufficiale del Comune. Gabriel Megnhagi, il presidente della Rete associativa di vie che fa capo a Confcommercio Milano, ha dichiarato Trovare chi paghi le luminarie, come sempre, non è semplice. Se poi, una volta individuati, i finanziatori ricevono l’ok all’ultimo momento per noi diventa un problema.

Ad oggi, sugli undici che hanno partecipato al bando del Comune, solo in quattro hanno ricevuto risposta. Ne mancano sette, ancora un po’ che si aspetta rischiamo di accendere la città appena a ridosso Sant’Ambrogio“.

Le vie commerciali che avranno luminarie omogenee garantite dagli sponsor sono Via Marghera e dintorni, Porta Romana, Isola, corso Garibaldi, corso Buenos Aires, viale Monza, corso Como, via Piero della Francesca e corso Vittorio Emanuele.

Luminarie di Natale: le associazioni di via

Le associazioni di via hanno deciso di arrangiarsi da sole, autotassandosi e candidandosi al contributo comunale che copre un massimo di 3.000 euro a progetto -la metà della spesa complessiva-.

Vincenzo Ferraro, proprietario dello storico negozio di taglie forti, situato in corso Vercelli, annuncia: A pagare le luminarie siamo circa il 70% dei commercianti della zona e meno male che ci siamo noi a fare qualcosa per questa via che rischia altrimenti di addormentarsi”.

Ad occuparsi di Brera, l’associazione Brera Alta, la quale ha addobbato il tratto di via Solferino che va dai Bastioni a Moscova, una parte di via Castelfidardo e via Marsala. La presidente dei commercianti Maria Cristina de Zuccato dichiara: “Ci siamo messi d’accordo in cinquanta circa e illumineremo la zona con 56 arcate di stelle comete a luce calda“. La spesa ammonta a ottomila euro, e conclude: “Ci siamo mossi subito, così abbiamo potuto scegliere le luci più belle”.

In agitazione i negozianti intorno all’Università Statale, tra via Bergamini, via Laghetto, via Festa del Perdono e piazza Santo Stefano. Il titolare di una gioielleria in via Bergamini, nonché presidente di Laghetto District, Andrea Sangalli, spiega: “Il bando per ottenere il contributo comunale è uscito l’altro ieri, con grande ritardo, ma stiamo facendo di tutto per accendere in tempo. Spenderemo circa seimila euro per tutte le nostre vie puntando su sfere luminose a luci calde che si possono godere anche durante il giorno”.

Luminarie di Natale, Cappello: “Accenderemo tutta via Ripamonti e via Padova”

L’assessora al Commercio Alessia Cappello afferma: “Le zone che saranno illuminate quest’anno superano di gran lunga, per numero di vie e chilometri di estensione, quelle degli ultimi due anni. Accenderemo per la prima volta tutta via Ripamonti e l’intera via Padova“.

Il contributo erogato dal Comune di Milano è pari a 76 mila euro.

LEGGI ANCHE: Galleria Vittorio Emanuele: il salotto potrebbe diventare a numero chiuso

Leggi anche

Contents.media