×

Galleria Vittorio Emanuele: il salotto potrebbe diventare a numero chiuso

La preoccupazione per gli assembramenti, Sala: "Sono disponibilissimo e pronto"

Galleria Milano

In vista del Natale, la Galleria Vittorio Emanuele di Milano potrebbe diventare a numero chiuso.

Galleria Milano: ingressi contingentati

L’obiettivo? Evitare gli assembramenti in uno spazio fondamentalmente chiuso. Dato l’aumento dei contagi di Covid-19, la decisione potrebbe essere presa precauzionalmente.

Galleria Milano, Sala: “No al concerto di Capodanno”

Nel pomeriggio di domenica 21 novembre, a margine della presentazione del libro di Laura Boldrini a BookCity, il sindaco Beppe Sala ha annunciato “sono pronto ad ascoltare gli esperti perché alcune cose si possono fare”. E ha concluso “Ad esempio una l’abbiamo già fatta in settimana: ho detto che non si fa il concerto di Capodanno. Se dovessero chiederci di contingentare il numero di persone in Galleria sono disponibilissimo e pronto“.

Galleria Milano: numero chiuso anche nel 2020

Lo scorso dicembre, durante la seconda ondata di Covid, era già stata adottata la decisione di introdurre il numero chiuso in Galleria. L’idea del comune e della prefettura era stata istituita fino al 6 gennaio, per evitare assembramenti esagerati.

A presidiare la Galleria gli agenti di polizia locale e forze dell’ordine. Anche nel mese di gennaio 2021, la Galleria era stata chiusa a causa degli affollamenti.

LEGGI ANCHE: Cadono calcinacci in Galleria Vittorio Emanuele II: nessun ferito

Leggi anche

Contents.media