×

Obbligo di Green Pass per i lavoratori: trasporti a rischio caos

La richiesta delle aziende: serve un preavviso dei lavoratori 'no pass' per garantire le corse ai pendolari.

Atm Milano

A partire da venerdì 15 ottobre sarà necessario essere muniti di green pass per recarsi al lavoro: si ricorda che il pass è ottenibile con il vaccino contro il covid o con un tampone ogni 48 ore, oppure se si è guariti dal covid.

No green pass: a rischio Atm e Trenord

Impossibile, ora come ora, sapere quanti conducenti Atm e Trenord sono sprovvisti di green pass, anche se qualche dipendente ha già comunicato ai responsabili che non potrà presentarsi al lavoro il 15. Chi è senza green pass dovrebbe informare Trenord tre giorni prima del turno a cui è assegnato, mentre Atm preferirebbe un preavviso di sei giorni.

No green pass Atm e Trenord: i tamponi

Il prezzo del tampone in grado di rilevare l’eventuale contagio da Coronavirus è stato fissato a 15 euro per i maggiorenni e a 8 euro per i minorenni sopra i 12 anni. Come da decreto, un’altra soluzione è quella di non percepire lo stipendio, anche se, inizialmente sarà possibile consumare i giorni di ferie.

No green pass Atm e Trenord: rischi di blocco

Le aziende di trasporto stanno prendendo accordi con i conducenti di riserva, i quali sono pronti ad essere contattati con la reperibilità.

I disservizi dipenderanno da quanti non saranno muniti di green pass e dalla distribuzione rispetto ai turni e alle linee. Possibili rischi di blocco temporaneo del servizio.

LEGGI ANCHE: Milano, capienza al 100% per teatri e cinema, l’Alcatraz: “Proviamo a ripartire”

Leggi anche

Contents.media