×

A Milano sorgerà un nuovo ‘Bosco Verticale’ sul Naviglio

Firmato da Stefano Boeri, i lavori inizieranno nella primavera del 2022

Bosco Verticale sul Naviglio

Un maxi complesso residenziale è pronto ad innalzarsi davanti al Naviglio: si tratta di un edificio con la pianta a corte e le facciate tempestate da alberi.

Bosco Verticale Naviglio: terrazze e giardini pensili

L’edificio nascerà in via San Cristoforo, zona oggetto di un profondo rinnovamento che si concluderà con il recupero degli ex scali ferroviari.

Si chiamerà Bosconavigli e occuperà oltre 8mila metri quadrati: il palazzo avrà un corpo unitario, racchiuso a corte e sviluppato grazie ad immense gradinate che ospiteranno terrazze e giardini pensili. I fronti dell’edificio toccheranno 11 piani di altezza, fino a digradare a 3 piani. La caratteristica principale delle facciate? Il verde rigoglioso con 170 alberi e oltre 8 mila arbusti.

Bosco Verticale Naviglio: la presentazione di Stefano Boeri

L’architetto Stefano Boeri, durante la presentazione del progetto, ha precisato “I cambiamenti climatici aumenteranno i giorni di calore nelle città nel periodo estivo e questo è motivo per cui da un certo numero di anni stiamo lavorando su architetture nuove in cui il verde non è un elemento decorativo ma strutturale“.

E aggiunge “Uno studio sugli edifici di Porta Nuova ha messo in luce che le foglie degli alberi filtrano buona parte dei raggi solari e ciò consente una riduzione del calore sulle facciate pari a circa 30 gradi. Praticamente a Bosco Verticale il condizionatore quasi non si usa durante l’estate perché il sistema di raffrescamento delle piante è efficiente”.

Non mancheranno pannelli fotovoltaici, raccolta dell’acqua piovanaper autosufficienza dell’irrigazione di giardini e balconi ed energia geotermica.

Bosco Verticale Naviglio: cosa prevede il progetto?

Tutti gli appartamenti beneficeranno di ampi spazi esterni e stanze verdi da sfruttare in tutte le stagioni. La costruzione prevede un parco condominiale di oltre 3mila metri quadrati, inoltre, ospiterà all’interno una palestra, una piscina da 18 metri e uno spazio per il coworking. Sul lato Est dell’edificio si svilupperà un’ampia area verde, la quale sarà potenziata da un lungo filare di peri da fiori ai lati del percorso ciclopedonale.

Secondo i piani del comune, la linea ferroviaria lungo il Naviglio sarà sostituita da un parco lineare che fiancheggerà il canale.

La varietà degli appartamenti non garantirà solo monolocali -30 metri quadrati-, bensì bilocali -55 metri quadrati- trilocali e quadrilocali con balconi e terrazzi. Verranno costruiti anche attici e townhouse, ville su tre livelli con un giardino privato. Saranno realizzate 90 unità abitative.

Bosco Verticale Naviglio: i prezzi

L’investimento è pari a circa 60 milioni di euro. I prezzi partono da 6.300 euro al metro quadro per i tagli più popolari, ancora impossibile stimare il prezzo al metro quadro per quanto riguarda le abitazioni più prestigiose. Un monolocale dovrebbe costare circa 190mila euro.

Nei mesi precedenti, gli operai hanno iniziato a bonificare l’area, ma il cantiere dovrebbe iniziare nella primavera del 2022, per terminare dopo 30 mesi. I primi appartamenti potrebbero essere pronti entro la fine del 2024.

LEGGI ANCHE: Mercato immobiliare: i prezzi delle case a Milano sono ancora in salita

Leggi anche

Contents.media