×

Rissa a Milano, carabinieri presi a bottigliate in Porta Ticinese

Condividi su Facebook

Rissa nel cuore di Milano nella giornata di domenica 27 giugno: 12 fermati, un arrestato e alcuni feriti lievi.

Nucleo Riserva del 3 Rgt Carabinieri Lombardia

Alba di fuoco quella di domenica 27 giugno a Milano: all’esterno del Mc Donald’s di Piazza XXIV Maggio è scoppiata una rissa. Pronto l’intervento dei militari presi a bottigliate.

Rissa Milano: alcool e musica ad alto volume

Il gruppo di ragazzi, prevalentemente stranieri, era assembrato vicino ad un locale mentre stava bevendo alcolici e ascoltando musica ad alto volume.

All’arrivo delle Forze dell’Ordine, i giovani hanno iniziato a manifestare atteggiamenti provocatori.

Rissa Milano: militari presi a bottigliate

Un gesto incivile e barbarico, quello compiuto dai ragazzi -in parte di origine centrafricana- di età compresa tra i 20 e i 25 anni. Dopo il lancio delle bottiglie hanno cercato di dileguarsi, ma grazie al Nucleo Riserva del 3 Rgt Carabinieri Lombardia e del personale della Compagnia Carabinieri Milano Duomo sono state identificate e multate 12 persone per violazione delle norme anti Covid.

Rissa Milano: un italiano arrestato

Un ragazzo italiano di 19 anni è stato invece arrestato per resistenza a Pubblico ufficiale per aver lanciato delle bottiglie di vetro ai carabinieri. Denunciato un altro italiano di anni 22 per resistenza a Pubblico ufficiale e per aver cercato di ostacolare le operazioni di identificazione. Ferita una ragazza di 20 anni, originaria del Burkina Fasu, trasportata immediatamente all’Ospedale Fatebenefratelli in codice verde.

LEGGI ANCHE: Omicidio a Milano in viale Aretusa: uomo uccide il fratello a coltellate davanti alla madre

Leggi anche

Contents.media