×

Tassista picchiato a Linate: il cliente non voleva pagare ora è indagato

Condividi su Facebook

Un tassista è stato picchiato a Linate da un cliente che si rifiutava di pagare la corsa. L'uomo è stato subito fermato ed ora è indagato.

tassista picchiato a linate
tassista picchiato a linate

Un tassista è stato picchiato nella serata di giovedì 4 febbraio all’aeroporto di Milano Linate da un cliente che non voleva pagare la corsa. Il cliente ora è indagato.

Tassista picchiato a Linate

Un tassista è stato picchiato dal cliente che aveva accompagnato all’aeroporto di Milano-Linate.

E’ successo la sera del 4 febbraio, intorno alle 21.00. Il tassista arrivato alla zona degli arrivi dell’aeroporto ferma la corsa e chiede di essere pagato. Il cliente però si rifiuta di pagare. Quando poi viene inseguito dal tassista decide di reagire e lo picchia. L’aggressione avviene proprio sotto l’aeroporto e viene vista da altri tassisti che allertano subito le Forze dell’Ordine.

Quando la Polizia arriva la vittima riesce a fornire una chiara descrizione dell’aggressore.

Prontamente si attiva la Polizia di Frontiera, operativa nell’aeroporto di Linate, che riesce in poco tempo ad individuare l’aggressore nella zona Partenze dell’aeroporto e fermarlo.

Si tratta di un uomo, un italiano di 46 anni. L’uomo ora, seppur in stato di libertà, dovrà rispondere direttamente alla legge per gli atti che ha commesso: è indagato per lesioni personali.

Contro di lui non solo il tassista aggredito, ma anche le telecamere dell’aeroporto e del taxi che hanno ripreso la scena, e i testimoni che hanno allertato la Polizia.

Leggi anche

Contents.media