×

Sanzionati a Milano 30 attività che violavano le norme anti covid

Condividi su Facebook

Sanzionati con la chiusura temporanea dell'attività circa 30 esercenti di Milano per il mancato rispetto delle norme anti covid.

sanzioni norme anti covid
sanzioni norme anti covid

La polizia locale di Milano ha fatto sapere che 30 attività sono state sanzionate perchè non rispettavano le norme anti covid. Un’operazione di controllo massiccia quella che si sta attuando in città affinché l’ingresso di Milano nella zona arancione non comporti, viste le minori restrizioni vigenti, un aumento dei contagi.

Attività sanzionate per mancato rispetto delle norme

Sono già in 30 le attività che sono state sanzionate con la chiusura della propria attività per non aver rispettato le norme anti covid. La chiusura prevista per il mancato rispetto delle norme anti contagio è di cinque giorni, una sanzione pesantissima se si pensa che i negozi a Milano hanno aperto solo da pochi giorni. La polizia locale di Milano con l’ingresso della città in zona arancione è prontamente scesa in campo per far sì che in città venissero rispettate le norme.

I negozi sono stati sanzionati perché vi sono state trovate persone all’interno con la mascherina abbassata o addirittura assenti, mancato rispetto degli orari di apertura e assembramenti all’interno delle attività. Norme che ormai tutti abbiamo assimilato ma che ancora oggi non vengono rispettate. Ad essere sanzionati sono stati “6 bar, 5 bar tavola fredda, 2 bar tavola calda, 1 pizzeria kebab e 16 esercizi di vicinato” spiega in una nota la prefettura.

Leggi anche

Contents.media