×

Tiziano Ferro: l’appello a scendere in piazza contro l’omobitransfobia

Condividi su Facebook

Tiziano Ferro ha lanciato sul suo canale instagram un appello a sostenere la legge Zan contro l'omobitrasfobia il 10 ottobre in Piazza della Scala

Tiziano Ferro appello

Tiziano Ferro ha lanciato sui social un appello a partecipare ad una manifestazione per la legge contro l’omobitransfobia, un tema che sta molto a cuore al cantante. “In Italia“, ha affermato sul suo canale di Instagram, “si può ancora morire di segregazione, di odio“.

Nel video pubblicato sui suoi canali social, Tiziano Ferro ha spronato i suoi fan a scendere in piazza il 10 ottobre a Milano. La manifestazione, che si svolgerà in Piazza della Scala, ha come obbiettivo quello di sensibilizzare sulla legge Zan, che intende estendere ai reati di violenza quelli fondati sul sesso, sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere.

L’appello di Tiziano Ferro contro l’omobitransfobia

La legge Zan, sostenuta dall’appello di Tiziano Ferro, si pone come obbiettivo quello di tutelare persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali da ogni forma di discriminazione.

Il ddl Zan, che prende il nome dal suo promotore, il deputato del Partito Democratico Alessandro Zan, è attualmente in fase di approvazone. Le legge intende modificare il codice penale in modo da far rientrare come “reati d’odio” quelli fondati sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere.

Una legge contro l’odio non toglie libertà a nessuno“, ha affermato Tiziano Ferro sui social. “Perchè insultare, minacciare, licenziare, picchiare, aggredire verbalmente a causa della diversità non può essere libertà di espressione“.

Il cantante, sostenendo i Sentinelli di Milano, invita quindi a scendere in piazza il 10 ottobre sotto lo slogan #orabasta, “per una legge contro l’odio, subito“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche