×

Teatro alla Scala Milano, pericolo amianto: “Numero alto di decessi”

Condividi su Facebook

Sono 5 i dirigenti del Teatro alla Scala di Milano imputati di omicidio colposo dei 10 lavoratori deceduti in seguito all'inalazione di amianto.

milano scala amianto
amianto scala milano

Lunedì 14 settembre 2020 si è riaperto il processo contro i 5 dirigenti imputati di omicidio colposo per via della morte di 10 lavorati del Teatro alla Scala di Milano, a causa dell’amianto. Presenti in aula i rappresentanti delle associazioni costituitesi parti civili, Roberto D’Ambrosio, Comitato Ambiente Salute Teatro Scala, Pierluigi Sostaro del CUB, Fulvio Aurora di Medicina Democratica e AIEA, Michele Michelino del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di lavoro Territorio e Enzo Merler.

Amianto alla Scala di Milano: l’udienza

“Il Teatro alla Scala di Milano è uno dei 10 teatro più importanti del mondo, ma l’unico ad aver un così alto numero di decessi per mesotelioma fra i lavoratori e le maestranze” ha chiosato durante l’udienza Enzo Merler, uno dei massimi esperti in tema di patologie da amianto. Il mesotelioma è una malattia che non lascia alcuna speranza di vita e, stando a quanto spiegato dall’esperto Merler, all’interno del teatro milanese l’amianto, che causa la malattia, è molto diffuso.

Questo soprattutto nel sipario che, aprendosi e chiudendosi, sparge le sue fibre in tutta la sala, mettendo in pericolo anche il pubblico ignaro.

Purtroppo, successivamente all’inizio del processo, dal 9 febbraio 2017 si contano altri tre lavoratori deceduti per la stessa patologia. “Noi chiediamo che questo processo avanzi il più velocemente possibile – dichiarano i rappresentanti delle associazioni, soprattutto dopo la lunga pausa a causa delle udienze dovute al Coronaviruse che contestualmente vengano urgentemente avviate e completate tutte le opere di bonifica“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche