×

Parco Nord: al via i lavori per la vasca di contenimento del Seveso

Condividi su Facebook

Cantieri al Parco Nord attivi dal 20 luglio per costruire una vasca di sicurezza per contenere le esondazioni nel seveso.

seveso vasca parco nord

Al via i lavori al Parco Nord per la costruzione della vasca di contenimento delle piene del fiume Seveso. I lavori si concluderanno nell’estate del 2022 e diventerà un laghetto artificiale con un rinnovato spazio verde. “Finalmente si parte!- commenta Pierfrancesco Maran -.

Questa è una delle vasche necessarie a ridurre drasticamente il rischio di esondazioni del Seveso. La competenza sul dissesto idrogeologico è nazionale e regionale, ma Milano è l’unico Comune italiano che interviene con risorse proprie a finanziare gli interventi proprio perché il problema del Seveso è cosi rilevante.”

Seveso: vasca di contenimento al Parco Nord

Dopo 50 anni di attesa risposte concrete per prevenire le esondazioni e tutelare le zone rivierasche della Brianza e della Città metropolitana, sei quartieri di Milano (Niguarda, Pratocentenaro, Istria, Maggiolina, Marche, Isola), decine di migliaia di cittadini, centinaia di esercizi commerciali e imprese esposte al rischio di esondazione del Seveso” sottolineano Pietro Foroni, assessore al Territorio e Protezione civile di Regione Lombardia, e Marco Granelli, assessore ai Lavori pubblici del Comune di Milano.

Solo lo scorso maggio l’esondazione del Seveso aveva piegato per 5 ore la città di Milano e il Sindaco Beppe Sala dichiarava “La situazione non migliorerà senza le vasche di laminazione al Nord della città“. Ieri finalmente la notizia dell’avvio dei lavori.

La vasca al parco nord

La vasca al parco nord non sarà solo uno strumento di messa in sicurezza per l’esondazione, ma rientra anche nel progetto di riqualificazione urbana.

“Il laghetto artificiale sarà soprattutto un luogo ricreativo con percorsi ciclabili e pedonali, immerso nel verde e nel bosco che sarà ampliato con nuove alberature, adatto alla nidificazione degli uccelli acquatici. Sarà alimentato con acqua pulita di falda e continuamente mossa per favorire l’ossigenazione, evitare i ristagni e proliferazione di alghe.” Commenta il comune di Milano.

Il comune inoltre conclude confermando la totale sicurezza dell’impianto.“In caso di piogge eccezionali e di esondazione, la vasca potrà riempirsi di acqua di fiume che, prima di entrare nel bacino, verrà ripulita.

L’acqua rimarrà nella vasca per il tempo della piena del Seveso e quindi verrà reimmessa nel fiume. Il bacino sarà ripulito e nuovamente riempito di acqua pulita. Questo complesso sistema è sicuro per i cittadini: l’accesso al laghetto è video sorvegliato e, in occasione delle piene, alcune barriere automatiche impediranno l’ingresso e pannelli a messaggio variabile comunicheranno l’allerta ai cittadini che volessero entrare.”

Altri lavori per il Seveso

Il parco nord non è l’unico sito in cui si sta lavorando per arginare l’esondazione del Seveso. Per il contenimento del Seveso si prevede l’adeguamento delle aree golenali di Cantù, Carimate e Vertemate con Minoprio e la costruzione di 4 vasche di contenimento, inclusa quella al parco nord di Milano.

Un piano dei lavori previsto nel Contratto di fiume Seveso e che vede coinvolti: il comune di Milano, la Regione Lombardia, l’Autorità di Bacino distrettuale del fiume Po e l’Agenzia interregionale per il fiume Po (AIPO). Investiti per questo più di 170 milioni di euro.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche